**Page description appears here**
Dagli specialisti in Omega-3 Integratori di qualità e consulenza professionale

Ricevi notizie, consigli e offerte con
Omegor Newsletter

sono sicuro

Blog Omega-3

  • Anziani e alimentazione: il consumo di omega-3 aiuta a mantenersi giovani migliorando le capacità fisiche

    Negli anziani, il consumo di omega-3 può avere effetti positivi non solo sulle capacità cognitive, ma è associato anche a migliori prestazioni fisiche. Gli ultrasettantenni con un elevato Indice omega-3, infatti, ottengono punteggi maggiori nei test per valutare la funzionalità degli arti inferiori, rispetto a quelli con un basso Indice omega-3. Sono questi i risultati di uno studio pubblicato su Clinical Nutrition, dai ricercatori dell'Università di Tolosa, in Francia. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Approfondimenti invecchiamento ed è stato taggato con

  • Osteoporosi: gli omega-3 proteggono le ossa e riducono il rischio di frattura del femore

    Il consumo di pesce e di altri prodotti contenenti omega-3 è associato ad un minor rischio di osteoporosi e frattura dell'anca, secondo quanto riportato da un recente studio condotto negli adulti dai 20 anni in su. L'effetto protettivo degli alimenti ricchi di EPA, DHA ed ALA è dovuto alla capacità di tali molecole di favorire il riassorbimento del Calcio nell'intestino e ridurre i processi infiammatori alla base della perdita ossea. La scoperta è stata realizzata dai ricercatori dell'Università del Larestan, in Iran, e pubblicata sulla rivista Critical Reviews in Food Science and Nutrition, nei mesi scorsi. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Osteoporosi ed è stato taggato con

  • Diabete di tipo 2: l'integrazione con vitamine, minerali e omega-3 può ridurre la glicemia

    Le persone ad alto rischio di sviluppare il diabete mellito non insulino-dipendente possono trarre beneficio dall'integrazione combinata di multivitaminici, minerali, EPA e DHA. Secondo un nuovo studio condotto su persone affette da diabete di tipo 2, o da prediabete, il trattamento con supplementi di vitamina D, sali minerali, omega-3, resveratrolo, insieme a altri nutrienti e molecole bioattive, può abbassare la glicemia e evitare complicazioni. L'azione combinata di queste sostanze potrebbe rappresentare un programma di prevenzione per ridurre il rischio di diabete e migliorare lo stato glicemico negli individui predisposti. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Diabete di tipo 2 ed è stato taggato con

  • Rischio cardiovascolare: gli integratori di DHA aiutano a ridurre la frequenza cardiaca

    L'integrazione con EPA e DHA può abbassare la frequenza cardiaca, ossia il numero di battiti del cuore al minuto, un parametro che, se troppo elevato, può rappresentare un fattore di rischio cardiovascolare. Il trattamento con i supplementi di omega-3 è associato a una riduzione media della frequenza cardiaca a riposo di oltre 2 bpm (battiti per minuto) e, se analizzati singolarmente, è il DHA ad avere effetti maggiori rispetto all'EPA. I supplementi di omega-3 potrebbero rappresentare, quindi, una strategia semplice per ridurre la mortalità in generale e il rischio di cardiopatie, soprattutto per coloro che non consumano regolarmente pesce con la dieta. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Malattie cardiovascolari ed è stato taggato con

  • Il colesterolo alto è nemico della salute del cuore. Ecco come combatterlo

    Il colesterolo alto è uno dei principali fattori di rischio cardiovascolare; un eccesso di colesterolo LDL o “cattivo”, infatti può portare all’occlusione delle arterie aumentando il rischio di infarto o ictus. L’attività fisica e una alimentazione sana sono le strategie principali per mantenere sotto controllo il colesterolo LDL e incrementare il colesterolo “buono” HDL, ma a volte queste possono non essere sufficienti ed è necessario l’uso di farmaci specifici, come le statine, o di integratori alimentari. Tra questi ultimi, alcuni sfruttano la capacità di una molecola naturale, la Monacolina K di ridurre la sintesi del colesterolo da parte del fegato, aiutando a mantenere il colesterolo nella concentrazione adeguata, “mimando” l’azione delle statine di sintesi. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Sistema cardiovascolare, Colesterolo ed è stato taggato con

  • Bambini in età scolare: il consumo settimanale di pesce migliora il sonno e i risultati nei test di intelligenza

    Il consumo settimanale di pesce può migliorare la qualità del sonno e favorire le abilità cognitive nei bambini in età scolare, migliorando i risultati dei test di intelligenza. Secondo un nuovo studio, infatti, i ragazzi che consumano pesce almeno una volta alla settimana, dormono meglio e hanno un punteggio del Quoziente di Intelligenza maggiore di 4 punti, rispetto a quello di coloro che lo mangiano meno frequentemente. La qualità del sonno potrebbe dunque rappresentare uno dei fattori di congiunzione tra il consumo di omega-3 e le prestazioni cognitive. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Età scolare ed è stato taggato con

  • Aterosclerosi: EPA e DHA proteggono le cellule dell'endotelio dai radicali liberi

    La capacità di EPA e DHA di contrastare l'aterosclerosi sembra dovuta, almeno in parte, all'azione protettiva che questi acidi grassi esercitano sulle cellule endoteliali che rivestono i vasi sanguigni e che esercitano funzioni fondamentali per la salute vascolare. Secondo i risultati di un nuovo studio, infatti, gli omega-3 sarebbero in grado di aiutare le cellule dell'endotelio a proteggere il loro DNA dal danno ossidativo esercitato dai radicali liberi, riducendo tale danno di quasi il 50%. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Malattie cardiovascolari ed è stato taggato con

  • Microbiota intestinale, gli omega-3 migliorano la flora batterica nelle donne di mezza età

    Nelle donne, l'integrazione con gli omega-3, soprattutto EPA, può favorire la diversità dei batteri che compongono il microbiota intestinale, indipendentemente dal consumo di fibre e probiotici. Un  Indice Omega-3 più alto, infatti, sembra favorire lo sviluppo di un elevato numero di specie batteriche nell'intestino, una condizione associata a diversi effetti salutari, tra cui la riduzione del rischio di diabete, obesità e di condizioni infiammatorie come la colite o il morbo di Crohn. Gli integratori di omega-3 potrebbero quindi rappresentare una semplice strategia per migliorare la composizione della flora batterica intestinale. Lo hanno scoperto i ricercatori dell'Università di Nottingham (Regno Unito) e pubblicato sulla rivista Nature's Scientific Reports nei mesi scorsi. Microbiota intestinale e omega-3: un legame ancora da definire L'integrazione alimentare con omega-3 può migliorare la salute umana soprattutto quella cardiovascolare. Alcuni dei meccanismi con cui gli acidi grassi omega-3 agiscono sono collegati direttamente alle loro azioni anti-infiammatorie poiché sia l'EPA che il DHA riducono la sintesi di molecole che favoriscono l'infiammazione. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Omega-3 contro l'infiammazione ed è stato taggato con

  • Steatosi Epatica: l'integrazione con omega-3 riduce il grasso nel fegato e migliora la sensibilità all'insulina.

    Nei pazienti affetti da Steatosi Epatica Non Alcolica l'integrazione con 4 grammi di omega-3 può migliorare il metabolismo epatico dei lipidi. In particolare, l'aumento di almeno il 2% della concentrazione di DHA nei globuli rossi, come effetto del consumo degli integratori di omega-3, è associato a una significativa riduzione del grasso depositato nel fegato e ad una migliore sensibilità all'insulina da parte dell'organo. Lo hanno scoperto i ricercatori delle Università Oxford, Southampton e Surrey (Regno Unito), e pubblicati sulla rivista European Journal of Clinical Nutrition. Fegato grasso, un problema diffuso nei paesi occidentali La steatosi epatica è una patologia cellulare legata all'accumulo nelle cellule del fegato di trigliceridi che arrivano a superare il 5-10% del peso dell’organo stesso. La patologia può essere causata da un aumentato apporto di grassi, da un ridotto smaltimento dei grassi o dall'aumento della loro sintesi. La steatosi dovuta all'eccessivo apporto di grassi può essere provocata da una alimentazione troppo ricca di lipidi o da un'aumentata mobilizzazione degli acidi grassi. Quest'ultima a sua volta può essere causata da fattori quali stress, ormoni, digiuno prolungato e diabete. La steatosi da ridotto smaltimento di grassi può essere dovuta ad una dieta ipoproteica, ad una diminuita sintesi di apolipoproteine e da carenza di vitamina B12. La steatosi da aumentata sintesi di lipidi è dovuta ad un accumulo di grassi di sintesi endogena e possono essere provocate da alcuni farmaci o da abuso di alcool. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Steatosi del fegato ed è stato taggato con

  • Integratori in gravidanza, il DHA favorisce lo sviluppo della massa magra nei bambini

    Seguire un'integrazione con il DHA durante la gravidanza può influenzare la composizione corporea dei bambini che nasceranno, suggerendo come una dieta materna ricca di omega-3 possa avere effetti favorevoli sul feto, che si protraggono sino alla prima infanzia. Le madri che in gestazione hanno consumato supplementi giornalieri con 600 milligrammi di DHA hanno, infatti, più probabilità di avere figli con una maggiore massa magra all'età di cinque anni, rispetto a quelle che non hanno seguito l'integrazione. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Alimentazione in gravidanza ed è stato taggato con

Articoli da 1 a 10 di 435 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. ...
  7. 44
 

Iscriviti a Omegor Newsletter e ricevi subito nella tua casella email

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.


*valido solo per i nuovi iscritti al sito web Chiudi
 

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.



Chiudi