**Page description appears here**

Spedizione Express 24/48h Gratis con DHL e UPS per tutti gli ordini!

Dal 2005, omega-3 di qualità certificata. Ti puoi fidare!

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Offerta Speciale! Ricevi subito un Buono Sconto del 5% in segno di benvenuto. Clicca qui per i dettagli

Ricevi notizie, consigli e offerte con Omegor Newsletter

sono sicuro

Sei in sovrappeso e svolgi una vita sedentaria? Gli Omega-3 ti proteggono dall'infiammazione

Ci sono 0 commenti

in sovrappeso e sedentario? Gli integratori di olio di pesce possono essere fra le soluzioni

Gli acidi grassi Omega 3 aiutano a ridurre l'infiammazione negli individui in sovrappeso, sia se di mezza età sia se più anziani.

Lo hanno dimostrato i ricercatori del College of Medicine dell'Ohio State University (Columbus, Stati Uniti) in uno studio pubblicato sulla rivista Brain, Behavior, and Immunity1.

Per gli autori questa scoperta può aiutare a capire meglio come questi nutrienti possono influenzare la comparsa, la progressione e la guarigione delle malattie.

Perché l'infiammazione dipende dai grassi?

Gli acidi grassi giocano un ruolo fondamentale nei processi infiammatori: sono il materiale di partenza da cui si formano le molecole che controllano l'infiammazione.

In particolare:

  • gli acidi grassi Omega-6 promuovono i fenomeni infiammatori;
  • gli acidi grassi Omega-3 li contrastano.

Per questo motivo il rapporto fra Omega-6 e Omega-3 introdotti con l'alimentazione è un fattore importante nella produzione delle molecole coinvolte nell'infiammazione.

Purtroppo la dieta dei paesi occidentali è molto più ricca dei primi che dei secondi. Gli esperti ipotizzano che questo sbilanciamento possa essere associato ad un aumento dei fenomeni infiammatori.

I benefici degli Omega-3 contro l'infiammazione

Gli Omega-3 svolgono un importante compito antinfiammatorio all'interno dell'organismo, confermato da anni di ricerche.

Ad esempio l'azione antinfiammatoria sul sistema cardiovascolare degli Omega-3 di origine alimentare EPA (acido eicosapentaenoico) e DHA (acido docosaesaenoico) è legata alle concentrazioni di proteina C-reattiva, un noto marcatore dei processi infiammatori.

L'attività antinfiammatoria di queste molecole non protegge, però, solo il cuore, ma anche i tessuti nervosi e quelli dell'intestino.

Gli autori hanno altresì dimostrato che nei ragazzi della fascia d'età universitaria l'assunzione di Omega-3 riduce la produzione di Tumor Necrosis Factor-alpha (TNF-alpha) e di interleuchina-6 (IL-6), altri 2 marcatori dell'infiammazione2.

Nel loro nuovo studio i ricercatori hanno spostato l'attenzione sull'effetto antinfiammatorio di questi nutrienti in individui di età più elevata, confermando il ruolo protettivo esercitato dagli Omega-3.

Sovrappeso, ma non infiammati

La ricerca ha coinvolto per 4 mesi 138 adulti che presentavano le seguenti caratteristiche:

  • buono stato di salute
  • mezza o terza età
  • sovrappeso
  • stile di vita sedentario
I partecipanti hanno assunto ogni giorno capsule di un placebo con composizione simile alla dieta americana o contenenti diverse dosi di acidi grassi Omega-3:
  • livelli di IL-6 aumentati del 36% in coloro che hanno assunto un placebo;
  • concentrazioni di IL-6 diminuite del 10 e del 12%  con 1,25/2,5 grammi di Omega-3;
  • quantità di TNF-alpha aumentate del 12% assumendo il placebo;
  • livelli di TNF-alpha solo dello 0,2% con la dose più bassa di Omega-3;
  • livelli di TNF-alpha diminuiti del 2,3% con la dose più elevata.

Per gli autori la diminuzione dell'infiammazione in una condizione di sovrappeso e di sedentarietà può avere ampi effetti positivi sullo stato di salute generale.

 

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dalla ricerca scientifica sugli omega-3 iscriviti alla nostra newsletter.

• Per approfondire sul mondo degli acidi grassi, sull'olio di pesce come l'olio di fegato di merluzzo, su cosa sono esattamente i famosi epa dha e per scoprire tutto su omega 3 benefici, integratori omega 3 come l'eskim, omega 3 controindicazioni, omega 3 alimenti ed anche tutto a riguardo dei "cugini" degli Omega 3, ovvero gli Omega 6, clicca sui rispettivi links.

Fonte

1. Kiecolt-Glaser JK, Belury MA, Andridge R, Malarkey WB, Hwang BS, Glaser R, “Omega-3 Supplementation Lowers Inflammation in Healthy Middle-Aged and Older Adults: A Randomized Controlled Trial”, Brain Behav Immun. 2012 May 25. [Epub ahead of print]

2. Kiecolt-Glaser JK, Belury MA, Andridge R, Malarkey WB, Glaser R, “Omega-3 supplementation lowers inflammation and anxiety in medical students: A randomized controlled trial”, Brain Behav Immun. 2011 Jul 19. [Epub ahead of print]


Articolo pubblicato in Alimentazione, Problemi di peso ed è stato taggato con




Lascia un Commento
  •  
 

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.



Chiudi

Abbiamo un Regalo PER TE!

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi uno sconto del 5% nella tua casella email

 valido solo per i nuovi iscritti al sito web