**Page description appears here**

Spedizione Express 24/48h Gratis con DHL e UPS per tutti gli ordini!

Dal 2005, omega-3 di qualità certificata. Ti puoi fidare!

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Offerta Speciale! Ricevi subito un Buono Sconto del 5% in segno di benvenuto. Clicca qui per i dettagli

Ricevi notizie, consigli e offerte con Omegor Newsletter

sono sicuro

Gli omega-3 aiutano le vitamine B a proteggere il cervello dall’atrofia

Ci sono 1 commenti

Acidi grassi omega-3 e vitamine B: contro l’atrofia del cervello

Livelli adeguati di EPA (acido eicosapentaenoico) e DHA (acido docosaesaenoico) nel sangue migliorano l’effetto dell’integrazione con alcune vitamine del gruppo B nel contrastare l’ atrofia cerebrale, una condizione molto comune negli anziani.

È quanto riporta uno studio pubblicato sulla rivista The American Journal of Clinical Nutrition, e condotta dai ricercatori delle Università di Oxford (Inghilterra) e Oslo (Norvegia).

Struttura e funzione cerebrale: l’ importanza degli omega-3

Gli omega 3, in particolare il DHA che rappresenta l’ acido grasso più diffuso nel cervello, sono necessari per lo sviluppo del sistema nervoso e per il mantenimento della sua funzione, come dimostrato da numerose ricerche scientifiche.

Esiste una relazione positiva tra le concentrazioni di DHA e EPA nei globuli rossi e il volume del cervello

Diversi studi, tra l’ altro, dimostrano che le scarse concentrazioni plasmatiche di omega-3 e omocisteina sono associate con lo sviluppo di atrofia cerebrale e demenza. L’ aumento del tasso di atrofia del cervello è comune nelle persone anziane con deficit cognitivo.

Lo scopo dello studio è stato quello di indagare se le concentrazioni di EPA e DHA nel plasma possono modificare l'effetto del trattamento con vitamine sull’ atrofia cerebrale.

Gli anziani con buoni livelli di omega-3 rispondevano meglio agli integratori

Nell’ indagine sono stati coinvolti 168 anziani con decadimento cognitivo lieve, a cui sono stati assegnati quotidianamente un placebo, o supplementi contenenti alte dosi di vitamine B (0,8 mg di acido folico, 20 mg di vitamina B6, 0,5 mg di vitamina B12).

I soggetti sono stati sottoposti a risonanza magnetica cranica, all’inizio e dopo due anni dal trattamento. Queste analisi insieme a quelle del plasma hanno dimostrato che nei soggetti con elevata concentrazione di acidi grassi, il trattamento con le vitamine aveva rallentato il tasso di crescita di atrofia del 40,0% rispetto al placebo.

Più esattamente, un' interazione statisticamente significativa è stata trovata tra le concentrazioni plasmatiche delle vitamine del gruppo B e l’ EPA, ma non con il DHA.

L’integrazione con le vitamine invece non aveva avuto effetti significativi sul tasso di atrofia tra i soggetti con bassi livelli di omega-3.

L’interazione tra più nutrienti è importante per la salute del cervello

Secondo i ricercatori che hanno condotto lo studio, questi dati dimostrano che l'impatto delle vitamine B dipende dalla concentrazione degli omega-3. Se questi sono disponibili per il cervello, le vitamine possono contribuire a mantenere la sua struttura. Ma senza la giusta quantità circolante di acidi grassi, l'impatto delle vitamine del gruppo B è limitato.

Questa osservazione conferma, sempre secondo gli autori, che nella relazione tra nutrizione e salute, è importante osservare non solo un nutriente. La corretta funzione del cervello infatti, come quella di altri organi, dipende da molte sostanze nutritive per funzionare correttamente: DHA, vitamine B, vitamina E e luteina.

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dalla ricerca scientifica sugli Omega-3 scriviti alla nostra newsletter.

• Per approfondire sui trigliceridi e capire bene i trigliceridi cosa sono, cosa succede quando si hanno i trigliceridi alti e i trigliceridi bassi, clicca sui rispettivi links.
• Per informarti meglio, invece, su colesterolo hdl, ldl colesterolo, integratori per colesterolo, omega 3 colesterolo e su come abbassare il colesterolo senza farmaci clicca sui relativi links qui forniti.

Fonte: Jereren F, Elshorbagy AK, Oulhaj A, Smith SM, Refsum H, Smith AD. Brain atrophy in cognitively impaired elderly: the importance of long-chain ω-3 fatty acids and B vitamin status in a randomized controlled trial. 2015 Am J Clin Nutr doi: 10.3945/ajcn.114.103283


Articolo pubblicato in Demenza ed è stato taggato con




Un pensiero su “Gli omega-3 aiutano le vitamine B a proteggere il cervello dall’atrofia”

Lascia un Commento
  •  
 

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.



Chiudi

Abbiamo un Regalo PER TE!

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi uno sconto del 5% nella tua casella email

 valido solo per i nuovi iscritti al sito web