**Page description appears here**
Dagli specialisti in Omega-3 Integratori di qualità e consulenza professionale

Ricevi notizie, consigli e offerte con
Omegor Newsletter

sono sicuro

Domande sugli integratori

  • Soffro di colite, gli Omega-3 possono aiutarmi?

    Gentilissima, la ringrazio per averci contattato. Per la colite di cui soffre e i problemi connessi alla carenza di vitamina D, servono soluzioni diverse. Carenza di Vitamina D3. La nostra linea di integratori alimentari è focalizzata sugli acidi grassi omega-3 EPA e DHA provenienti da diverse fonti come olio di pesce, olio algale e olio di Krill. È recente il lancio di un integratore alimentare di sola Vitamina D3, il D3 Drops. Questo è un integratore adatto in casi di carenza di Vitamina D (valore di 25-OH vitamina D inferiore a 20 ng/ml) rivelata dalle analisi. Il mio consiglio è quello di consultare il suo medico per stabilire i dosaggi da impiegare. Colite. Invece, in caso di colite cronica - in quanto infiammazione del tratto intestinale - l'integrazione con acidi grassi omega­-3 può risultare utile e di beneficio, in quanto contribuisce a ridurre i sintomi infiammatori tipici e a "spegnere" l'intestino infiammato. Il prodotto che potrebbe assumere per un potenziale beneficio alla colite di cui soffre è Omegor Vitality 1000 (confezione da 30 o 45 capsule) seguendo questa posologia: 2 capsule al giorno per un periodo di almeno 1­2 mesi. Potrà osservare i benefici dell'integrazione con Omega­-3 progressivamente nel corso del tempo, dopo le prime settimane di assunzione. Resto a disposizione per ulteriori informazioni e la invito a ricontattarci in caso di ulteriori necessità. Cordiali saluti, Dott.ssa Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico


  • Bambini: va bene Omegor Kids a 2 anni?

    Gentilissima, dopo i due anni di età è generalmente ammesso inserire il miele nell'alimentazione dei bambini - per cui se il suo pediatra sarà d'accordo potrà integrare l'alimentazione del suo bambino con il prodotto Omegor Kids. Omegor Kids è un'emulsione di olio algale (quindi un olio di origine vegetale) e miele aromatizzata all'arancio che apporta: acidi grassi omega-3 DHA ed EPA Vitamina D3 Vitamina C. Il prodotto è pensato per i bambini: qui trova la scheda aggiornata del prodotto, da condividere col pediatra del suo bambino. La dose che le consiglio è di 1 cucchiaino dosatore al giorno da assumersi tal quale o addizionato a yogurt, frullati o bevande tiepide o fredde. Il prodotto ha comunque un sapore gradevole anche al palato dei bambini più piccoli. Cordiali saluti, Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico


  • Artrite in menopausa, quale integratore?

    Gentile signora, per favorire la gestione dell'artrite in menopausa, sulla base del quadro che mi ha presentato credo che il prodotto che potrebbe esserle d'aiuto sia Omegor TwinEFA, una formulazione a base di: olio di pesce concentrato in omega-3 EPA e DHA ; olio di Borragine ricco in omega-6 GLA. Questa formulazione - lo hanno messo in evidenza diversi studi clinici - può essere un valido supporto coadiuvante la terapia farmacologica nelle malattie infiammatorie croniche e in caso di artrite e osteoartrite, soprattutto per contribuire a sopprimere i processi infiammatori alla base di queste patologie. Infatti, l'associazione di Omega-3 e Omega-6 presente nel prodotto Omegor TwinEFA influenza in modo negativo la produzione dei mediatori chimici del dolore (eicosanoidi pro-infiammatori) a favore invece di altre sostanze ad azione antinfiammatoria e risolutive dello stato d’infiammazione. Ma progressivamente questa integrazione può risultare utile anche per: alleviare il dolore cronico associato all'artrite e per contribuire a ridurre il ricorso a FANS  e farmaci antinfiammatori; contrastare alcuni dei fastidi più comuni della menopausa, contribuendo ad esempio a rallentare l'invecchiamento cutaneo (perdita di elasticità, secchezza, ecc.), a favorire il buon umore e a ridurre le vampate di calore. Insomma, può provare Omegor TwinEFA non solo per l'artrite, ma anche per la menopausa. Uno studio clinico italiano (Campagnoli et al., 2005) ha evidenziato una significativa riduzione delle vampate di calore in seguito all'integrazione con olio di pesce e olio di borragine. Secondo i ricercatori tale risultato è dovuto all'effetto stabilizzante degli acidi grassi polinsaturi sulle membrane delle cellule del sistema nervoso: infatti, gli acidi grassi omega-3 EPA e DHA e il GLA influenzano il sistema serotoninergico che regola i centri ipotalamici della termoregolazione, permettendo una riduzione delle vampate di calore. La dose che le consiglio è di 2 capsule al giorno di Omegor TwinEFA da assumere in corrispondenza di un pasto principale (colazione, pranzo o cena); quanto alla durata dell'integrazione, consiglio un periodo di almeno 2 mesi trascorsi i quali potrà prevedere dei periodi di pausa di 15-30 giorni, per poi riprendere l'integrazione; Invece, in merito ai valori del suo colesterolo, ritengo che al momento non sia necessario intervenire con un integratore specifico - ma cerchi di curare l'alimentazione come già fa per tenere i valori sotto controllo. Le consiglio in ogni caso di discutere col suo medico l'opportunità di iniziare l'integrazione con Omegor TwinEFA, soprattutto se contemporaneamente segue delle terapie farmacologiche. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Cordiali saluti, Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico


  • Colesterolo - c'è un'alternativa alle statine?

    Gentile Rosaria, per favorire il controllo del colesterolo le consiglio di verificare con il suo medico curante la possibilità di sostituire il farmaco Crestor 20 mg con il prodotto Cardiol Forte. Cardiol Forte è un integratore alimentare a base di: omega-3 da olio di pesce monacolina K (10 mg per capsula) - la statina naturale del riso rosso fermentato Coenzima Q10. Questa formulazione viene consigliata per favorire il controllo del colesterolo moderato (ipercolesterolemia moderata - Colesterolo Totale >240 mg/dL) perché la presenza della monacolina K al dosaggio di 10 mg favorisce il mantenimento dei normali livelli di colesterolo nel sangue. Tollerabilità. Cardiol Forte è utile ogni volta in cui si voglia agire sul colesterolo in eccesso con un approccio naturale e più facilmente tollerato rispetto alle statine di sintesi. Inoltre la tollerabilità di Cardiol Forte è ottimizzata anche dalla presenza di un elevato dosaggio di Coenzima Q10 per capsula (100 mg) che consente di colmare la carenza di Coenzima Q10 endogeno che si viene a creare in caso di trattamento con statine o statino-simili. La dose giornaliera che le raccomando è di una capsula al giorno di Cardiol Forte da assumere la sera poco prima di cena. Dopo un periodo di integrazione di due mesi è bene ripetere le analisi di routine per verificarne l'efficacia. Trova qui la scheda informativa del prodotto che potrà far visionare anche al suo medico curante per arrivare con lui ad una scelta più consapevole. Le raccomando di discutere e concordare col suo medico l'avvio dell'integrazione con Cardiol Forte. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Cordiali saluti, Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico


  • Dismenorrea, che integratore mi consigliate?

    Gentile Rosa, consiglio spesso il prodotto Omegor TwinEFA in caso di dismenorrea perché l'associazione di omega-3 EPA e DHA (in forma trigliceride da olio di pesce) e omega-6 GLA da olio di borragine è particolarmente utile per alleviare i crampi mestruali grazie al suo effetto antinfiammatorio. I crampi mestruali sono infatti associati ad un rilascio di acido arachidonico a seguito della riduzione di progesterone indotta dalle mestruazioni: la liberazione dell'acido arachidonico innesca un flusso di prostaglandine (PGE2 ed PGF2) e leucotrieni a livello dell'utero che causano vasocostrizione e contrazioni del miometrio, che sono alla base dei crampi. Perché questa associazione è utile? Gli acidi grassi omega-3 EPA e DHA dell'olio di pesce competono con l'acido arachidonico nella produzione di prostaglandine meno infiammatorie e possono quindi ridurre la componente dolorosa tipica della dismenorrea. La presenza dell'omega-6 GLA da olio di borragine è in grado di aumentare il potenziale antinfiammatorio della formulazione. Come ha giustamente osservato, l'olio di borragine contiene fitoestrogeni ma non favorisce con ciò la comparsa di cisti ovariche - anzi, è molto consigliato anche in presenza di cisti ovariche per favorire il loro riassorbimento. Il dosaggio per Omegor TwinEFA è di 2 capsule al giorno da assumere in prossimità di un pasto (colazione, pranzo o cena) continuativamente per un periodo di almeno 2 mesi. Se volesse tuttavia evitare di assumere l'olio di borragine le consiglio, al posto del prodotto Omegor TwinEFA, il prodotto Omegor Krill al dosaggio di 2-3 capsule al giorno da assumere nella prima parte della giornata (colazione o pranzo). L'olio di Krill contenuto nel prodotto è sempre una fonte di omega-3 EPA e DHA ma derivanti dal crostaceo Krill e in forma di fosfolipidi molto bene assorbiti dalle cellule del nostro organismo. In diversi studi l'olio di krill è risultato efficace come l'olio di pesce nel controllo del dolore addominale riducendo il ricorso ai farmaci antinfiammatori/antidolorifici mentre è risultato più efficace dell'olio di pesce nel controllo dei sintomi emozionali come l'irritabilità, tipica della fase che precede le mestruazioni. Mi auguro possa trovare giovamento dalle integrazioni proposte. La invito a ricontattarmi per ulteriori necessità. Cordiali saluti, Dott.ssa Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico


  • Iperattività, va bene VitaDHA a 8 anni?

    Gentile signora, per l'iperattività e per ogni altro disturbo, le raccomando di considerare gli integratori alimentari non come una terapia, ma come un supporto nutrizionale con effetti esclusivamente nutritivi e fisiologici, per favorire il regolare svolgimento delle funzioni dell'organismo. Ciò detto, sulla base di quanto da lei descritto il VitaDHA in fiale monodose è il prodotto probabilmente più indicato per il suo bambino di 8 anni. Spesso i bambini che presentano deficit di attenzione o iperattività trovano beneficio nell’assunzione dell’omega-3 DHA. Infatti, è stato scientificamente osservato che è frequente che i bambini affetti da ADHD e iperattività siano carenti in questo acido grasso - il DHA - che riveste importantissime funzioni strutturali a livello del sistema nervoso e della retina. Eccole alcuni approfondimenti apparsi sul nostro blog: Deficit di attenzione e iperattività: un aiuto da omega-3 EPA e DHA L'Omega-3 DHA migliora le capacità di lettura e il comportamento dei bambini Nel caso decidesse di iniziare un’integrazione con VitaDHA - qui la scheda dell'integratore, da far visionare al medico - le raccomando che questa integrazione venga intrapresa in accordo con il parere del pediatra o dello specialista che segue l'iperattività del suo bambino. Per il bimbo le consiglio questa posologia: iniziare con 1 fiala a giorni alterni per un periodo di almeno 2 settimane; passare poi ad una fiala al giorno; prevedendo come durata dell'integrazione un periodo di almeno 2 mesi. L’olio può essere assunto tal quale dalla fiala stessa o versato su un cucchiaino: è infatti privo di odore/sapore di pesce ed aromatizzato al limone. Ma può essere anche aggiunto a yogurt bianco o alla frutta, formaggi spalmabili o frullati. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Cordiali saluti, Dott.ssa Rosaria Ramondino farmacista e chimico farmaceutico


  • Tiroidite di Hashimoto: mi consigliate Omegor Twinefa?

    Gentile signore, in caso di tiroidite è molto utile una dieta che permetta di ridurre i livelli di infiammazione. Per questo motivo l’integrazione alimentare con gli acidi grassi omega-3 EPA e DHA e con l'omega-6 GLA, a marcata azione antinfiammatoria, è particolarmente consigliata. ll consiglio generale per sua figlia è quello di prediligere alimenti ad attività antinfiammatoria ed antiossidante - che possono essere di concreto aiuto a chi soffre di tiroidite. Quindi, sì al consumo di pesci grassi come sardine, sgombro o salmone pescato, olio extra vergine di oliva a crudo, frutta, cereali integrali e spezie come la curcuma e lo zenzero. Ad integrazione della dieta, il dosaggio che consiglio a sua figlia per Omegor TwinEFA è di almeno 2 capsule al giorno da assumere in corrispondenza di un pasto principale. Infatti, ogni capsula di Omegor TwinEFA contiene: 10 mg di GLA (acido gamma-linolenico) da olio di borragine 400 mg di EPA e 200 mg di DHA da olio di pesce purificato e concentrato per distillazione molecolare multipla, con gli omega-3 in forma trigliceride - ossia molto assimilabili dal nostro organismo. Con questa integrazione fornirà direttamente il GLA all'organismo - GLA che, per azione di un enzima chiamato elongasi, consentirà la formazione dell'acido diomo-gamma-linolenico (DGLA), un precursore delle prostaglandine della serie 1 (PGE1) a carattere antinfiammatorio e antiaggregante. Favorendo così, potenzialmente, l'azione antinfiammatoria utile in caso di tiroidite. Mi raccomando: l'assunzione di integratori deve essere sempre concordata col medico curante - soprattutto se sono in corso terapie farmacologiche. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Cordialmente, Dott.ssa Rosaria Ramondino, Farmacista e chimico farmaceutico


  • Colesterolo, che differenza c'è tra Meaquor e Vitality?

    Gentile Alessandro, se vuole agire sul colesterolo, forse i prodotti più indicati sono Eulipid o Cardiol, due integratori della nostra linea specificamente formulati per favorire il controllo del colesterolo. Ma innanzitutto vorrei chiarire la differenza tra i due prodotti Meaquor e Omegor Vitality 1000. Meaquor 900 è tra i nostri prodotti quello con più alta concentrazione di acidi grassi Omega-3 DHA e EPA – ben 900 mg di EPA+DHA in ogni capsula. È un integratore che può essere consigliabile in caso di ipertrigliceridemia, infatti: 2 g al giorno di EPA e DHA possono favorire il mantenimento di normali livelli di trigliceridi nel sangue; questo dosaggio è raggiungibile con 2 o 3 capsule al giorno di Meaquor 900 da assumere in corrispondenza di un pasto principale (colazione, pranzo o cena). Omegor Vitality 1000 (confezioni da 30 e 45 cps) è invece un integratore alimentare di olio di pesce concentrato, che apporta per capsula 630 mg di EPA+DHA. Omegor Vitality è consigliabile in questi casi: come integrazione nutrizionale, perché nella propria alimentazione non si consuma abitualmente pesce (sono consigliate da 1 a 3 cps al giorno); per favorire la normale funzione cardiaca (1 cps/die); se si segue la dieta a zona (3 cps/die); per favorire la riduzione dell'infiammazione (2‐3 cps/die) che talvolta può manifestarsi anche attraverso disturbi "insospettabili" come mal di testa, malessere, cute secca, disturbi dell'apparato digerente, ansia, depressione... Sia Meaquor 900 che Vitality 1000 sono certificati con 5 stelle IFOS per purezza, assenza di contaminanti, concentrazione in omega-3, freschezza e stabilità. Sono entrambi prodotti eccellenti. Tuttavia, anche se l'integrazione alimentare con omega‐3 EPA e DHA ha un effetto diretto sui valori di trigliceridi, essa non ha un'azione specifica sui valori di colesterolo totale e di LDL. Per cui durante l'integrazione potrebbe non registrare un effetto di riduzione del colesterolo. Ma se invece il suo obiettivo è agire sul controllo del colesterolo, allora le consiglio di verificare col suo medico curante la possibilità di utilizzare un integratore alimentare come Cardiol o Eulipid, che possiedono formulazioni mirate per agire sul colesterolo border-line e alto favorendone il controllo dei livelli ematici. Trova qui e qui il link diretto alle schede dei due prodotti. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Cordiali saluti, Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico


  • Adolescenza: come supportare i ragazzi con gli Omega-3?

    Gentile Silvana, durante l'adolescenza e nelle fasi di sviluppo è un'ottima scelta quella di integrare l'alimentazione dei ragazzi con gli acidi grassi omega-3. Gli omega-3 sono infatti nutrienti essenziali per la corretta composizione delle membrane di tutte le nostre cellule e tutti noi ne siamo di fatto carenti, a causa dello stile alimentare odierno. Omegor Vitality 1000 è un integratore alimentare di acidi grassi omega-3 puro e concentrato che ben si presta ad un "uso famiglia", per tutti i componenti del nucleo familiare nelle varie fasi della vita, adolescenza compresa: con una sola capsula di Vitality 1000 si assicura l'apporto giornaliero di omega-3 EPA e DHA di cui necessitiamo perché si esplichino importanti effetti biologici sul nostro organismo; un dosaggio superiore ad una capsula può invece essere di supporto per contrastare l'infiammazione silente o in chi fa sport (2-­3 cps/die), ma anche per riequilibrare il profilo lipidico, in quanto 2 g al giorno di EPA e DHA - pari a 4 capsule - possono essere utili per il controllo dei normali livelli di trigliceridi ematici. Per quanto riguarda l'integrazione alimentare più adatta a sua figlia, per supportare al meglio le sue capacità di concentrazione e aiutarla ad affrontare gli impegni scolastici e sportivi, le consiglio la possibilità di alternare ciclicamente Omegor Vitality 1000 con Omegor Mind, come lei stessa ha suggerito. Omegor Mind fornisce un’integrazione completa per: funzioni cognitive; metabolismo energetico; sistema immunitario. Infatti, oltre ad una sufficiente dose di Omega­3 EPA e DHA, Omegor Mind contiene anche: l’omega-6 GLA da olio di borragine; un estratto di Bacopa monnieri clinicamente testato ­ Bacomind®; livelli ottimali di tutte le Vitamine del gruppo B; zinco e vitamina C. L’estratto di Bacopa utilizzato in Omegor Mind ha mostrato un miglioramento in varie funzioni correlate alla memoria (working memory, memoria logica, memoria relativa alla vita personale, memoria visiva e uditiva). Ogni ciclo di assunzione dei due prodotti è preferibile che duri almeno un mese e tra un ciclo e l’altro si possono osservare delle pause di 15­-30 giorni. Per Omegor Mind il dosaggio consigliato è di 2 capsule al giorno. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Cordiali saluti, Dott.ssa Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico


  • Colesterolo alto e steatosi epatica, quali omega-3 a 50 anni?

    Buongiorno Renato, per aiutarla a tenere sotto controllo il colesterolo Cardiol Forte è un ottimo alleato, mentre l’integrazione con acidi grassi omega 3 potrà esserle utile per agire sui livelli di trigliceridi ematici e per la steatosi epatica di cui mi scrive nella sua domanda. Due articoli del nostro blog mostrano i risultati di diversi studi condotti proprio su questo argomento: può trovarli cliccando qui e qui. Ma nel suo caso specifico, quali dosi di omega-3 sono consigliate? Per la steatosi epatica sono consigliabili 2-3 grammi di omega-3 al giorno; invece, per contribuire al mantenimento delle normali concentrazioni di trigliceridi nel sangue è opportuna un’assunzione giornaliera di 2 grammi di omega 3 EPA e DHA. Tali dosaggi corrispondono a 2-3 capsule del prodotto Meaquor, tra i nostri prodotti quello con più alto dosaggio di omega-3 EPA+DHA per capsula (900 mg/cps). L’integrazione con Meaquor può essere associata a quella con Cardiol Forte seguendo queste modalità: 1 capsula di Cardiol Forte la sera poco prima di cena; almeno 2 capsule al giorno di Meaquor in prossimità di un pasto principale; in alternativa a Meaquor, può assumere 2-3 capsule di Omegor Vitality 1000 al giorno (confezioni da 30 o 45 capsule molli). Potrà in futuro scegliere Eulipid? Certo. Eulipid è un ottimo prodotto a base di soli estratti vegetali, senza olio di pesce. L'attivo principale in esso presente è la berberina – che promuove in modo naturale il ripristino dell'equilibrio del colesterolo ematico. In Eulipid la berberina è presente a un dosaggio che risulta efficace nel contribuire al controllo del colesterolo borderline (CT fino a 239 mg/dl). Ma non è tutto: per la presenza della berberina, Eulipid può contribuire al controllo dei primi segni di resistenza insulinica: infatti può ridurre la glicemia post-prandiale migliorando anche la sensibilità insulinica. Più in generale, esso risulta indicato come supporto integrativo nel controllo delle manifestazioni che rientrano nella Sindrome Metabolica (compresenza di più fattori di rischio cardiovascolari e per il diabete). In alcuni studi – ma attenzione, si tratta di osservazioni non ancora verificate – la berberina ha anche mostrato di poter ridurre i valori delle ALT e AST così come ha evidenziato una capacità di ridurre la necrosi epatica sia nella steatosi non-alcolica che nella steatosi dovuta ad infezione virale da epatite C. Tenga però presente che queste osservazioni sono ancora oggetto di verifica scientifica: saranno necessari altri studi specifici per avere conferma di tali effetti. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Le raccomando di informare il suo medico curante di ogni integrazione che vorrà intraprendere, soprattutto se in concomitanza a terapie farmacologiche. Cordiali saluti, Rosaria Ramondino farmacista e chimico farmaceutico


Articoli da 41 a 50 di 219 totali

Pagina:
  1. 1
  2. ...
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. ...
  9. 22
 

Iscriviti a Omegor Newsletter e ricevi subito nella tua casella email

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.


*valido solo per i nuovi iscritti al sito web Chiudi
 

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.



Chiudi