**Page description appears here**
Dagli specialisti in Omega-3 Integratori di qualità e consulenza professionale

Ricevi notizie, consigli e offerte con
Omegor Newsletter

sono sicuro

Domande sugli integratori

  • Ipercolesterolemia e iperuricemia: che fare?

    Gentile signora, la ringrazio per averci contattato. Come ha già osservato lei, in caso di ipercolesterolemia elevata il prodotto più utile è Cardiol Forte perché contiene il dosaggio di monacolina K approvato dall' EFSA per il mantenimento dei normali livelli di colesterolo ematico. Inoltre, la presenza degli acidi grassi omega‐3 da olio di pesce lavora in sinergia con la monacolina K del riso rosso per agire in modo ancora più efficace sull’ipercolesterolemia. Il dosaggio consigliato per Cardiol Forte è di 1 capsula al giorno, da assumere la sera in prossimità della cena per un periodo di almeno 2 mesi. Trascorso questo tempo, è bene ripetere le analisi per verificare l’efficacia dell’integrazione sull'ipercolesterolemia. Per quanto riguarda l’iperuricemia, posso dirle che dal punto di vista dietetico gli acidi grassi omega‐3 dell’olio di pesce le potranno essere utili per il loro potenziale effetto antinfiammatorio: con un uso prolungato nel tempo potranno aiutarla a ridurre moderatamente l’infiammazione tipica delle articolazioni, che si verifica per la precipitazione dei cristalli di acido urico. In questo caso potrebbe aggiungere all’integrazione con Cardiol Forte un integratore di olio di pesce puro e concentrato come Omegor Vitality - le consiglio 1 o 2 capsule al giorno ai pasti. A questo link potrà infine trovare dei validi consigli nutrizionali per quanto riguarda l'iperuricemia. Resto a disposizione per eventuali necessità. Cordiali saluti, Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico  


  • Infiammazione cronica a 12 anni: quale omega-3?

    Gentile Katia, per intervenire nel processo di infiammazione cronica le consiglio di verificare insieme al pediatra o allo specialista la possibilità di integrare l’alimentazione del suo bambino con VitaDHA liquido: VitaDHA liquido è un integratore alimentare in fiale monodose a base di olio di pesce purificato di altissima qualità, che apporta un elevato dosaggio di omega‐3 DHA; l'introduzione di omega-3 con l'integrazione potrà favorire una potenziale regolazione a monte degli intermedi dell'infiammazione; potrebbe quindi aiutare anche a ridurre il processo flogistico - ossia il processo relativo all'infiammazione. In particolare, l’omega-3 DHA favorisce la produzione di resolvine, molecole endogene che hanno il compito di interrompere la risposta infiammatoria nel momento in cui questa non è più necessaria - e potrebbe quindi potenzialmente contribuire a una normalizzazione dello stato di infiammazione cronica. Il dosaggio consigliato per VitaDHA liquido è di 1 fiala al giorno da far assumere tal quale o aggiunto a yogurt alla frutta o alimenti e bevande tiepide o fredde. L'olio di pesce ivi contenuto è deodorizzato e aromatizzato al limone e ha un gusto assolutamente gradevole. Il periodo minimo di integrazione che le consiglio è di almeno 2‐3 mesi. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Cordiali saluti, Rosaria Ramondino farmacista e chimico farmaceutico


  • Ipertensione in menopausa: quale integratore?

    Gentile signora, per l'ipertensione potrebbe trovare un potenziale beneficio nel consumo abituale di omega‐3 EPA e DHA. Infatti, gli acidi grassi EPA e DHA potrebbero progressivamente agire un effetto positivo sulla pressione arteriosa - attraverso un aumento della compliance vasale ed un leggero aumento della vasodilatazione periferica. La Commissione Europea indica che per ottenere questo effetto, ossia per contribuire al mantenimento dei valori normali di pressione sanguigna, è necessario un dosaggio di 3 g di omega‐3 EPA e DHA  al giorno: corrispondenti a 4‐5 capsule di Omegor Vitality 1000 e a 3‐4 capsule di Meaquor 900. Dal momento che lei segue già una terapia farmacologica per l'ipertensione, è bene che l'assunzione degli acidi grassi omega‐3 EPA e DHA ad dosaggi di 2‐3 grammi al giorno avvenga in accordo con il parere del medico, anche perché dopo 1‐2 mesi di integrazione potrebbe essere necessario un riadattamento del dosaggio del farmaco antipertensivo. Sulla base di quanto appena detto, il mio consiglio per la sua ipertensione è dunque questo: di valutare in accordo con il suo medico curante la possibilità di assumere un integratore come Omegor Vitality o Meaquor 900 al dosaggio di 3 capsule al giorno; così da contribuire ad un riequilibrio della pressione arteriosa; cercando di ridurre progressivamente la dose di antipertensivo. Cordiali saluti, Dott.ssa Rosaria Ramondino farmacista e chimico farmaceutico


  • Autismo: quale integratore per un bambino?

    Gentile signora, purtroppo non mi scrive l'età del suo bambino: le riporto perciò alcune indicazioni generali circa l'uso di omega‐3 nei bambini che soffrono di autismo e, più in generale, di disturbi dello spettro autistico (ASD). Innanzitutto, può l'omega-3 essere di aiuto in caso di autismo? Potenzialmente sì: i soggetti con disturbi dello spettro autistico presentano spesso un deficit di Omega‐3 a livello delle membrane cellulari; evidenze cliniche dimostrano che la reintroduzione con la dieta di tali nutrienti può portare ad una riduzione del comportamento aggressivo che spesso affligge l'autismo; il DHA è l'omega‐3 più presente a livello delle membrane cellulari del sistema nervoso: per questo è proprio il DHA l'omega-3 che preferibilmente bisogna integrare nei bambini con disturbi dello spettro autistico. Tra i nostri prodotti, VitaDHA liquido in fiale monodose è quello che contiene il più alto dosaggio di DHA per dose: ogni fiala da 6 g di olio aromatizzato apporta 1250 mg di DHA e 360 mg di EPA. Naturalmente è bene che questa integrazione alimentare venga previamente discussa e approvata dal medico curante o dallo specialista dell'autismo. La dose normalmente consigliata è di 1 fiala al giorno, prevedendo un’integrazione per un periodo di almeno 2 mesi. VitaDHA è prodotto utilizzando un olio di pesce molto puro e naturale, aromatizzato con olio essenziale di limone. Può essere assunto tal quale, dalla fiala stessa o versato su un cucchiaino, perché privo di odore/sapore di pesce e dal gusto gradevole. Oppure può essere aggiunto a yogurt bianco o alla frutta, formaggi spalmabili o frullati. Le raccomando nuovamente che l’eventuale supplementazione con VitaDHA venga seguita in accordo con il medico specialista, così che egli possa verificare e misurare i progressi nel tempo stabilendo anche, in base a queste valutazioni, la durata dell’integrazione. Resto a disposizione per ulteriori domande o per eventuali chiarimenti. Cordiali saluti, Dott.ssa Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico


  • Invecchiamento cutaneo: meglio Antiage o Vitality?

    Gentile Antonella, per favorire un'azione di contrasto ai primi segni dell'invecchiamento cutaneo il prodotto che le consiglio è Omegor Antiage. Omego Antiage ha una formulazione innovativa e bilanciata che associa: omega‐3 marini omega‐6 GLA da olio di borragine un pool di attivi antinfiammatori/antiossidanti come il resveratrolo, la curcumina, il coenzima Q10 e l’acido alfa lipoico. L'associazione di antiossidanti, omega‐3 e acido gamma‐linolenico GLA da olio di borragine contribuisce al rallentamento dell'invecchiamento cutaneo (perdita di elasticità, secchezza, ecc.), favorisce il buon umore ed aiuta a ridurre le vampate di calore. Inoltre, l’associazione omega‐3 e GLA ha una potenziale azione anti-infiammatoria, in quanto può favorire la riduzione dei livelli delle prostaglandine infiammatorie (es. PGE2) - ormoni responsabili del riassorbimento osseo e implicati nel disequilibrio del tono dell'umore oltre che nell’insorgenza di disturbi cutanei non necessariamente legati all'invecchiamento (secchezza, eczemi, psoriasi, ecc.) Il dosaggio è di 1 capsula al giorno da assumere in corrispondenza di un pasto per un periodo di almeno 2 mesi. Poi, se vorrà aumentare l’apporto di omega‐3, potrà associare ad Omegor Antiage 1‐2 capsule al giorno del prodotto Omegor Vitality 1000. Resto a disposizione per eventuali chiarimenti. Cordiali saluti, Dott.ssa Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico


  • Ho il colesterolo alto. Cosa posso prendere?

    Gentile signora, non avendo indicato nella sua mail i livelli di colesterolo LDL che ha riscontrato con le analisi, le riporto qui di seguito le caratteristiche dei prodotti della nostra linea che potrebbero risultarle utili per favorire il controllo sia del colesterolo alto, sia di quello border-line: In caso di colesterolo border-line con valori superiori a 200 mg/dL e fino a 239 mg/dL il prodotto più indicato è sicuramente Cardiol, che contiene omega-3 da olio di pesce, estratti vegetali come il riso rosso fermentato fonte di monacolina K (3mg/cps), i policosanoli, i bioflavonoidi del Citrus e alcune vitamine del gruppo B per agire con maggiore specificità sulla normalizzazione dei livelli di colesterolo ematico. La dose consigliata per Cardiol è di una perla da assumere la sera poco prima di cena per un periodo di almeno 2 mesi in associazione ad una dieta equilibrata. Trascorsi due mesi di integrazione è preferibile ripetere le analisi per verificare l’efficacia del trattamento. In caso di valori ematici di colesterolo più elevati (>240 mg/dL), quindi di un’ipercolesterolemia più severa, è consigliabile optare per il prodotto Cardiol Forte che ha un dosaggio più alto in monacolina K (10 mg/cps), la statina naturale utile per il mantenimento dei normali livelli di colesterolo nel sangue. Anche in questo caso la dose consigliata è di 1 perla da assumere la sera per un periodo di due mesi; trascorso questo periodo andrebbero ripetute le analisi di routine. I due prodotti sopracitati sono privi di glutine e non contengono lattosio. Le raccomando di consultarsi con il suo medico curante sulla possibilità di assumere Cardiol o Cardiol Forte per agire sui suoi livelli di colesterolo - soprattutto se in concomitanza segue delle terapie farmacologiche. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Cordiali saluti, Dott.ssa Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico


  • Calo di vista: quale integratore?

    Gentile signora, per il suo calo di vista consiglio un'integrazione alimentare di omega-3 DHA - che tra gli acidi grassi è quello potenzialmente più utile per favorire il mantenimento della normale funzione visiva e per preservare l'integrità delle strutture retiniche deputate alla vista diurna e notturna: coni e bastoncelli. Un prodotto che posso consigliarle per supportare la capacità e la salute della sua vista è il VITADHA 1000 in capsule da 1 grammo di olio, che apporta 470 mg di DHA e 100 mg di EPA per capsula. L'effetto benefico dell'assunzione di DHA sulla funzione visiva si ottiene con l'assunzione di 250 mg di DHA al giorno; per cui le consiglio di assumere ogni giorno 1 capsula di VITADHA 1000 in corrispondenza di un pasto principale - che può essere la colazione, il pranzo o la cena. Un'integrazione di lunga durata. Per le sue caratteristiche di qualità e purezza il prodotto VITADHA 1000 è idoneo per un'integrazione prolungata nel tempo. Si tratta infatti di un prodotto certificato IFOS quindi con elevata freschezza e bassissimi livelli di contaminanti e metalli pesanti, così come garantito dalle analisi IFOS sul prodotto finito. Può consultare a questo link il certificato di analisi IFOS di VitaDHA 1000. Le raccomando di parlare col medico curante del suo calo di vista e della possibilità di seguire quest'integrazione. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Cordiali saluti, Dott.ssa Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico


  • Posso assumere sia Cardiol Forte sia Omegor Krill?

    Gentile signore, per aumentare l'apporto di omega-3 le confermo che può associare il prodotto Omegor Krill all'integrazione con Cardiol Forte, assumendo fino a 2 capsule al giorno del nostro integratore di olio di Krill. Le consiglio di assumere le capsule di Omegor Krill tra la colazione e il pranzo, quindi nella prima parte della giornata, perché la presenza del fosfolipide fosfatidilcolina a cui sono legati gli acidi grassi omega­-3 dell’olio di Krill può provocare un leggero effetto eccitante in soggetti particolarmente sensibili agli effetti della colina. Quanto ai valori del colesterolo, sono lieta di leggere che l'integrazione con Cardiol Forte ha dato i risultati sperati: effettivamente il prodotto è potenzialmente molto efficace e molto tollerabile. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Cordiali saluti, Dott.ssa Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico


  • Soffro di colite, gli Omega-3 possono aiutarmi?

    Gentilissima, la ringrazio per averci contattato. Per la colite di cui soffre e i problemi connessi alla carenza di vitamina D, servono soluzioni diverse. Carenza di Vitamina D3. La nostra linea di integratori alimentari è focalizzata sugli acidi grassi omega-3 EPA e DHA provenienti da diverse fonti come olio di pesce, olio algale e olio di Krill. È recente il lancio di un integratore alimentare di sola Vitamina D3, il D3 Drops. Questo è un integratore adatto in casi di carenza di Vitamina D (valore di 25-OH vitamina D inferiore a 20 ng/ml) rivelata dalle analisi. Il mio consiglio è quello di consultare il suo medico per stabilire i dosaggi da impiegare. Colite. Invece, in caso di colite cronica - in quanto infiammazione del tratto intestinale - l'integrazione con acidi grassi omega­-3 può risultare utile e di beneficio, in quanto contribuisce a ridurre i sintomi infiammatori tipici e a "spegnere" l'intestino infiammato. Il prodotto che potrebbe assumere per un potenziale beneficio alla colite di cui soffre è Omegor Vitality 1000 (confezione da 30 o 45 capsule) seguendo questa posologia: 2 capsule al giorno per un periodo di almeno 1­2 mesi. Potrà osservare i benefici dell'integrazione con Omega­-3 progressivamente nel corso del tempo, dopo le prime settimane di assunzione. Resto a disposizione per ulteriori informazioni e la invito a ricontattarci in caso di ulteriori necessità. Cordiali saluti, Dott.ssa Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico


  • Bambini: va bene Omegor Kids a 2 anni?

    Gentilissima, dopo i due anni di età è generalmente ammesso inserire il miele nell'alimentazione dei bambini - per cui se il suo pediatra sarà d'accordo potrà integrare l'alimentazione del suo bambino con il prodotto Omegor Kids. Omegor Kids è un'emulsione di olio algale (quindi un olio di origine vegetale) e miele aromatizzata all'arancio che apporta: acidi grassi omega-3 DHA ed EPA Vitamina D3 Vitamina C. Il prodotto è pensato per i bambini: qui trova la scheda aggiornata del prodotto, da condividere col pediatra del suo bambino. La dose che le consiglio è di 1 cucchiaino dosatore al giorno da assumersi tal quale o addizionato a yogurt, frullati o bevande tiepide o fredde. Il prodotto ha comunque un sapore gradevole anche al palato dei bambini più piccoli. Cordiali saluti, Rosaria Ramondino Farmacista e chimico farmaceutico


Articoli da 61 a 70 di 247 totali

Pagina:
  1. 1
  2. ...
  3. 5
  4. 6
  5. 7
  6. 8
  7. 9
  8. ...
  9. 25
 

Iscriviti a Omegor Newsletter e ricevi subito nella tua casella email

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.


*valido solo per i nuovi iscritti al sito web Chiudi
 

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.



Chiudi