**Page description appears here**
Dagli specialisti in Omega-3 Integratori di qualità e consulenza professionale

Ricevi notizie, consigli e offerte con
Omegor Newsletter

sono sicuro

L’integrazione materna con omega-3 DHA riduce il rischio di nascite premature e di basso peso alla nascita

Ci sono 0 commenti

Gli omega 3 in gravidanza possono aiutare a diminuire il rischio di parti prematuri e nascita sotto peso del bimbo.

A dimostrarlo è uno studio effettuato su 350 donne a cui sono stati somministrati 600mg di DHA, o lo stesso quantitativo di una sostanza placebo, da prima della ventesima settimana di gestazione.

I ricercatori hanno scoperto che c'è una stretta correlazione tra la durata della gestazione e il peso del nascituro con l'assunzione di acido docosaesanoico (DHA) presente negli Omega 3.

Partorire prima della 34.ma settimana o mettere al mondo un neonato con un peso molto basso alla nascita si traduce, spesso, in importanti complicanze per la sua salute.

Lo studio: risultato dei primi 5 anni

Le future mamme che hanno assunto il DHA durante la ricerca, a differenza dei soggetti a cui era stata somministrata la sostanza placebo, hanno avuto gravidanze più lunghe e i bambini nati da queste donne avevano un peso più alto e maggiori dimensioni sia di lunghezza che di circonferenza del cranio.

Per essere precisi, le gestanti che avevano assunto gli Omega 3 durante la gravidanza, hanno avuto un minor numero di parti sotto le 34 settimane di gestazione con conseguente diminuzione dei tempi di ricovero per mamma e neonato.

I vantaggi del DHA a lungo termine

Questa prima fase della ricerca deriva dai primi 5 anni di studi (in totale la sperimentazione durerà 10 anni) e non coinvolge solo le future mamme ma anche i nascituri. Dai 18 mesi fino ai 6 anni di età , i bimbi saranno sottoposti a controlli semestrali per vedere se l'implementazione con Omega 3 possa portare benefici nel lungo periodo, migliorando le doti intellettive le performance scolastiche.

Studi precedenti dimostrano che gli Omega 3 hanno effetti positivi sull'apprendimento e la crescita ma, dato che il DHA si deposita più velocemente a livello cerebrale nel feto, questa indagine porterà a nuove scoperte sugli effetti positivi dell'assunzione di Omega 3 durante la crescita.

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dalla ricerca scientifica sugli omega-3 iscriviti alla nostra newsletter o al nostro Omegor Blog via RSS Feed.

 

Fonte:

Susan E Carlson, John Colombo, Byron J Gajewski,Kathleen M Gustafson, David Mundy. "DHA supplementation and pregnancy outcomes" American Journal of Clinical Nutrition Published online ahead of print, doi: 10.3945/​ajcn.112.050021


Articolo pubblicato in Donna in salute, Neonati e bambini, Gravidanza, Età neonatale, Età pediatrica ed è stato taggato con




Lascia un Commento
  •  
 

Iscriviti a Omegor Newsletter e ricevi subito nella tua casella email

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.


*valido solo per i nuovi iscritti al sito web Chiudi
 

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.



Chiudi