**Page description appears here**

SPEDIZIONE GRATUITA con DHL EXPRESS su TUTTI gli ordini

Dal 2005, omega-3 di qualità certificata. Ti puoi fidare!

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Ricevi notizie, consigli e offerte con Omegor Newsletter

sono sicuro

Disturbi ADHD

  • ADHD, e se mio figlio ne soffrisse?

    Gentile Chiara, come premessa generale le raccomando di considerare gli integratori alimentari come un supporto nutrizionale con effetti esclusivamente nutritivi e fisiologici per favorire il regolare svolgimento delle funzioni dell'organismo. Sulla base di quanto da lei descritto il VitaDHA in fiale monodose è il prodotto probabilmente più indicato per il suo bambino di 5 anni. Di norma nei bambini che presentano deficit di attenzione o iperattività trovano beneficio dall’assunzione dell’omega-3 DHA poiché spesso questi bambini sono più carenti in questo acido grasso con importantissime funzioni strutturali a livello del sistema nervoso e della retina. Da quanto ha detto non è stata fatta una diagnosi di ADHD, per cui, nel caso decidesse di iniziare un’integrazione con VitaDHA, le raccomando che questa integrazione venga intrapresa in accordo con il pediatra. Per il suo bambino può iniziare con il dosaggio di mezza fiala al giorno o una fiala a giorni alterni per le prime due settimane di integrazione e poi aumentare il dosaggio a 1 fiala al giorno prevedendo un’integrazione per un periodo di almeno 2 mesi. L’olio può essere assunto tal quale dalla fiala stessa o versato su un cucchiaino perché è quasi privo di odore e di sapore di pesce ed è aromatizzato al limone. In alternativa può essere aggiunto a yogurt bianco o alla frutta, formaggi spalmabili o frullati. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Cordiali saluti, Rosaria Ramondino Farmacista e Chimico Farmaceutico


  • Iperattività, va bene VitaDHA a 8 anni?

    Gentile signora, per l'iperattività e per ogni altro disturbo, le raccomando di considerare gli integratori alimentari non come una terapia, ma come un supporto nutrizionale con effetti esclusivamente nutritivi e fisiologici, per favorire il regolare svolgimento delle funzioni dell'organismo. Ciò detto, sulla base di quanto da lei descritto il VitaDHA in fiale monodose è il prodotto probabilmente più indicato per il suo bambino di 8 anni. Spesso i bambini che presentano deficit di attenzione o iperattività trovano beneficio nell’assunzione dell’omega-3 DHA. Infatti, è stato scientificamente osservato che è frequente che i bambini affetti da ADHD e iperattività siano carenti in questo acido grasso - il DHA - che riveste importantissime funzioni strutturali a livello del sistema nervoso e della retina. Eccole alcuni approfondimenti apparsi sul nostro blog: Deficit di attenzione e iperattività: un aiuto da omega-3 EPA e DHA L'Omega-3 DHA migliora le capacità di lettura e il comportamento dei bambini Nel caso decidesse di iniziare un’integrazione con VitaDHA - qui la scheda dell'integratore, da far visionare al medico - le raccomando che questa integrazione venga intrapresa in accordo con il parere del pediatra o dello specialista che segue l'iperattività del suo bambino. Per il bimbo le consiglio questa posologia: iniziare con 1 fiala a giorni alterni per un periodo di almeno 2 settimane; passare poi ad una fiala al giorno; prevedendo come durata dell'integrazione un periodo di almeno 2 mesi. L’olio può essere assunto tal quale dalla fiala stessa o versato su un cucchiaino: è infatti privo di odore/sapore di pesce ed aromatizzato al limone. Ma può essere anche aggiunto a yogurt bianco o alla frutta, formaggi spalmabili o frullati. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Cordiali saluti, Dott.ssa Rosaria Ramondino farmacista e chimico farmaceutico


  • Iperattività e Twinefa, quale integratore è quello giusto?

    Gentile Milena, come premessa generale bisogna considerare gli integratori alimentari come un supporto nutrizionale con effetti esclusivamente nutritivi e fisiologici per favorire il regolare svolgimento delle funzioni dell'organismo. L’assunzione di integratori alimentari di acidi grassi omega‐3 EPA e DHA è particolarmente indicata in caso  di un loro ridotto apporto con la dieta o di  aumentato fabbisogno. L'omega‐3 DHA è utile per mantenere le normali funzioni cerebrali e visive con un’assunzione giornaliera di almeno 250 mg al giorno. Vista l'iperattività, le raccomando di far seguire al suo bambino questa integrazione sempre in accordo con il parere del medico curante e le suggerisco di condividere con lui il recente   studio Oxford‐Durham su iperattività e disturbi del comportamento: Questo studio ha valutato l’integrazione con omega‐3 (EPA e DHA) e omega‐6 (GLA) in bambini affetti da disturbi del comportamento per 3 mesi. 117 bambini fra i 5 e i 12 anni di età affetti da disprassia, in seguito all'assunzione di un integratore a base di EPA, DHA e GLA hanno dimostrato un miglioramento statisticamente significativo nelle capacità comportamentali, di lettura e di pronuncia. Il  dosaggio utilizzato nello studio corrisponde a circa 2 perle di Omegor Twinefa al giorno da assumere prima di un pasto principale - colazione, pranzo o cena. Per tale dosaggio nello studio di cui sopra non sono stati rilevati effetti collaterali. Ci tengo a precisare però che solo il medico curante potrà valutare l’applicabilità o meno di questo tipo di integrazione alla situazione del suo bambino e all'iperattività che egli dimostra. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Cordiali saluti, Rosaria Ramondino Farmacista e Chimico Farmaceutico  


  • Iperattività, quali benefici dagli omega-3?

    Gentile Nadia, sulla base di quanto da lei descritto, un prodotto che potrei consigliarle per il suo bambino di 9 anni è VitaDHA in fiale monodose. Va detto, però, che bisogna considerare gli integratori alimentari come un supporto nutrizionale con effetti esclusivamente nutritivi e fisiologici, utili per favorire il regolare svolgimento delle funzioni dell'organismo. L’assunzione di integratori alimentari di acidi grassi omega‐3 EPA e DHA è particolarmente indicata in caso  di un loro ridotto apporto con la dieta o in caso di aumentato fabbisogno. L'omega‐3 DHA è utile per mantenere le normali funzioni cerebrali e visive con un’assunzione giornaliera di almeno 250 mg al giorno. Le suggerisco di condividere con il pediatra o lo specialista che segue il suo bambino lo studio che può leggere in originale qui. Leggi tutto l'articolo


  • ADHD e iperattività: l'omega-3 può aiutare il mio bambino?

    Gentile signora, Di norma i bambini che presentano ADHD o disturbi dell'attenzione o iperattività trovano beneficio nell'assumere l’omega‐3 DHA. Spesso, infatti, disturbi come iperattività, ADHD e dell'attenzione sono correlati a specifiche carenze in questo acido grasso - acido che ha importantissime funzioni strutturali a livello del sistema nervoso e della retina. Integrare questi nutrienti con l'alimentazione potrebbe solo giovare. Per cui sì, sulla base di quanto da lei descritto, VitaDHA in fiale monodose è il prodotto probabilmente più indicato per il suo bambino di 5 anni. Leggi tutto l'articolo


  • Quale integratore Omega-3 per un bambino iperattivo di 13 anni?

    Gentile Mauro, il prodotto più indicato per suo figlio è VitaDHA liquido, una formulazione in bustine monodose di olio di pesce di altissima qualità. Apporta per ciascuna somministrazione 1800 milligrammi totali di Omega-3 totali: 1250 mg di DHA 360 mg di EPA Leggi tutto l'articolo


  • Per i bambini affetti da ADHD, quale Omegor è consigliabile?

    Gentile Maria, le consiglio di valutare con il pediatra di suo figlio VitaDHA 1000, integratore alimentare in capsule. Una formula ricca e concentrata in acido docosaesaenoico (DHA Plus) derivato da olio di pesce purificato e deodorizzato per distillazione molecolare multipla. Il DHA Plus di VitaDHA 1000 è altamente biodisponibile perché in forma di trigliceride naturale, struttura facilmente assimilabile dall'organismo. Il nostro cervello è composto per più del 60% da grasso e la maggior parte gli acidi grassi omega-3 a lunga catena che sono presenti nel nostro organismo sono collocati nel cervello, in particolare il DHA principale componente delle membrane cellulari del sistema nervoso. Molti studi scientifici evidenziano come una carenza di DHA nel bambino possa essere associata ad un calo dell’attenzione, delle capacità di apprendimento ed ad iperattività, comportamenti tipici in ADHD. Di seguito un link di uno studio spagnolo in bambini tra i 6 e i 18 anni affetti da ADHD con integratori ad alto contenuto di DHA: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31190827. Inoltre, gli acidi grassi omega-3 contribuiscono a mantenere livelli adeguati di dopamina, quando i livelli di questo neurotrasmettitore calano è più probabile essere colpiti da disturbi dell’attenzione, diminuzione della capacità di concentrazione sui compiti immediati, disturbi del movimento. Le raccomando 2-3 capsule al giorno di VitaDHA 1000 prima di un pasto principale. Se suo figlio poi non riesce a deglutire le capsule le consiglio una valida alternativa in forma liquida con le stesse caratteristiche in termini di contento, VitaDHA liquido. VitaDHA liquido contiene un olio di pesce ancora più puro e naturale prodotto con un processo di raffinazione che conserva quanto più possibile la forma naturale dell'olio, lo mantiene stabile più a lungo e gli conferisce un gusto neutro. Inoltre, la formulazione è stata completata con l’aggiunta di aroma di limone. Le raccomando una bustina a giorni alterni di VitaDHA liquido prima di un pasto principale oppure può essere addizionato a cibi freddi come yogurt o formaggio spalmabile. In generale l’integrazione deve essere portata avanti per almeno 2-3 mesi e può essere prolungata senza effetti collaterale, in particolare durante tutto il periodo scolastico. Le confermo che non è troppo tardi per iniziare l’integrazione, i primi effetti fisiologici si possono riscontrare dopo 1-2 mesi di integrazione regolare. Inoltre, è importante che il medico monitori la situazione e gli eventuali miglioramenti e, se necessario, vari la posologia giornaliera in base ai risultati fisiologici ottenuti. Cordiali saluti, Beatrice Iozzino, farmacista


  • Gli Omega-3 sono utili in caso di dislessia e deficit dell'apprendimento?

    Gli acidi grassi polinsaturi Omega-3 hanno un ruolo fondamentale nella regolazione della produzione degli eicosanoidi (sostanze organiche in grado di influenzare l'apparato endocrino e il sistema nervoso centrale). Leggi tutto l'articolo


  • Integratori Omega-3 per bambini con disturbi-deficit d'attenzione

    Gentilissima Claudia, il prodotto consigliato per suo figlio è Omegor Twinefa. Leggi tutto l'articolo


  • Mio figlio è affetto da una leggera forma di ADHD: può assumere Omega-3?

    Gentile Massimiliano, le consiglio di valutare con il pediatra di suo figlio VitaDHA 1000, integratore alimentare in capsule. Una formula ricca e concentrata in acido docosaesaenoico (DHA Plus) derivato da olio di pesce purificato e deodorizzato per distillazione molecolare multipla. Il DHA Plus di VitaDHA 1000 è altamente biodisponibile perché in forma di trigliceride naturale, struttura facilmente assimilabile dall'organismo. Il nostro cervello è composto per più del 60% da grasso e la maggior parte gli acidi grassi omega-3 a lunga catena che sono presenti nel nostro organismo sono collocati nel cervello, in particolare il DHA principale componente delle membrane cellulari del sistema nervoso. Molti studi scientifici evidenziano come una carenza di DHA nel bambino possa essere associata ad un calo dell’attenzione, delle capacità di apprendimento ed ad iperattività, comportamenti tipici in ADHD. Di seguito un link di uno studio spagnolo in bambini tra i 6 e i 18 anni affetti da ADHD con integratori ad alto contenuto in DHA: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31190827/. Inoltre, gli acidi grassi omega-3 contribuiscono a mantenere livelli adeguati di dopamina, quando i livelli di questo neurotrasmettitore calano è più probabile essere colpiti da disturbi dell’attenzione, diminuzione della capacità di concentrazione sui compiti immediati, disturbi del movimento. Le raccomando 2-3 capsule al giorno di VitaDHA 1000 prima di un pasto principale. Se suo figlio poi non riesce a deglutire le capsule le consiglio una valida alternativa in forma liquida con le stesse caratteristiche in termini di contento, VitaDHA liquido. VitaDHA liquido contiene un olio di pesce ancora più puro e naturale prodotto con un processo di raffinazione che conserva quanto più possibile la forma naturale dell'olio, lo mantiene stabile più a lungo e gli conferisce un gusto neutro. Inoltre, la formulazione è stata completata con l’aggiunta di aroma di limone. Le raccomando una bustina a giorni alterni di VitaDHA liquido prima di un pasto principale oppure può essere addizionato a cibi freddi come yogurt o formaggio spalmabile. È importante che il medico monitori la situazione e gli eventuali miglioramenti e, se necessario, vari la posologia giornaliera in base ai risultati fisiologici ottenuti. In generale l’integrazione deve essere portata avanti per almeno 2-3 mesi e può essere prolungata senza effetti collaterali, in particolare durante tutto il periodo scolastico. Cordiali saluti, Beatrice Iozzino, farmacista


Articoli da 11 a 20 di 20 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
 

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.



Chiudi

Abbiamo un Regalo PER TE!

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi uno sconto del 5% nella tua casella email

 valido solo per i nuovi iscritti al sito web