**Page description appears here**

Spedizione Express 24/48h Gratis con DHL e UPS per tutti gli ordini!

Dal 2005, omega-3 di qualità certificata. Ti puoi fidare!

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Offerta Speciale! Ricevi subito un Buono Sconto del 5% in segno di benvenuto. Clicca qui per i dettagli

Ricevi notizie, consigli e offerte con Omegor Newsletter

sono sicuro

La parodontite può essere combattuta con il DHA

Ci sono 0 commenti

Parodontite: si può curare con il DHA

Gli Omega 3 aiutano ad attenuare la parodontite, una grave infezione delle gengive. L' integrazione con l'acido grasso DHA (acido docosaesaenoico) è associata alla riduzione della profondità delle tasche gengivali, sintomo di questa patologia, e dell’indice gengivale, un indicatore della sua gravità. Si può dunque ipotizzare per il futuro l' utilizzo degli Omega-3 nella cura della malattia parodontale.

Sono questi i risultati di uno studio pubblicato sul Journal of Dental Research e condotto nei laboratori dell' Harvard Medical School di Boston (USA).

Omega-3 e benefici per la salute dentale 

La parodontite può essere combattuta con il DHA

La parodontite è una patologia infiammatoria cronica, avviata dai batteri, che distrugge il tessuto molle e l'osso di sostegno dei denti. Essa è caratterizzata dall’aumento della profondità del solco gengivale, lo stretto canale situato ai lati del dente, formando la cosiddetta tasca gengivale.

La patologia è comune in tutto il mondo, e ben il 30-50% della popolazione degli Stati Uniti ne soffre.

La diminuzione del rischio di malattie dentali associata all'assunzione di Omega-3 è stata collegata, negli ultimi anni, agli effetti antiinfiammatori del DHA .

Altri studi hanno dimostrato una forte attività antibatterica degli Omega-3 contro i patogeni orali che causano la malattia.

In particolare, secondo alcuni studi il DHA, l' EPA (acido eicosapentaenoico), l' ALA (acido alfa-linolenico) e alcune molecole da essi derivate, potrebbero inibire la crescita di batteri come Streptococcus mutans, Candida albicans, e Porphyromonas ginigivalis.

Il DHA migliora i sintomi della malattia parodontale

Durante la ricerca gli scienziati hanno reclutato 55 adulti affetti da parodontite. Ad ognuno sono stati assegnati in modo casuale e anonimo 2 grammi al giorno di DHA, oppure un placebo (olio di mais) per tre mesi.

Tutti i partecipanti hanno anche ricevuto 81 mg al giorno di aspirina.

I risultati hanno mostrato, per i 46 adulti che hanno completato lo studio, che la concentrazione di DHA nelle membrane dei globuli rossi aveva subìto un aumento (tra il 3,6% e il 6,2%), mentre non è stata osservata alcuna variazione nel gruppo placebo.

I dati hanno indicato che l' integrazione con DHA è associata a una minore profondità delle tasche gengivali e alla riduzione dell' indice gengivale, un parametro utilizzato per valutare l'entità della malattia.

Altri indici, come quello di placca e di sanguinamento non sono variati tra i due gruppi.

Oltre ai suddetti miglioramenti, i ricercatori hanno riferito che, nel tessuto gengivale, i livelli delle molecole segnale dell' infiammazione, come la proteina C-reattiva e l' interleuchina-1 beta, sono apparsi significativamente ridotti nel gruppo integrato con il DHA.

Un nuovo impiego per gli Omega-3?

Lo studio ha evidenziato come il DHA sia in grado di migliorare i sintomi della parodontite negli adulti, indicando la sua potenziale efficacia terapeutica.

Questi risultati, insieme alla probabile attività l'antibatterica, suggeriscono un nuovo futuro impiego degli acidi grassi Omega-3.

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dalla ricerca scientifica sugli Omega-3 iscriviti alla nostra newsletter.

• Per approfondire sui trigliceridi e capire bene i trigliceridi cosa sono, cosa succede quando si hanno i trigliceridi alti e i trigliceridi bassi, clicca sui rispettivi links.
• Per informarti meglio, invece, su colesterolo hdl, ldl colesterolo, integratori per colesterolo, omega 3 colesterolo e su come abbassare il colesterolo senza farmaci clicca sui relativi links qui forniti.

Fonte: A.Z. Naqvi, H. Hasturk, L. Mu, R.S. Phillips et al. “Docosahexaenoic Acid and Periodontitis in Adults: A Randomized Controlled Trial” Journal of Dental Research. J Dent Res.2014 Jun 26;93(8):767-773


Articolo pubblicato in Cavo orale ed è stato taggato con




Lascia un Commento
  •  
 

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.



Chiudi

Abbiamo un Regalo PER TE!

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi uno sconto del 5% nella tua casella email

 valido solo per i nuovi iscritti al sito web