**Page description appears here**

Spedizione Express 24/48h Gratis con DHL e UPS per tutti gli ordini!

Dal 2005, omega-3 di qualità certificata. Ti puoi fidare!

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Offerta Speciale! Ricevi subito un Buono Sconto del 5% in segno di benvenuto. Clicca qui per i dettagli

Ricevi notizie, consigli e offerte con Omegor Newsletter

sono sicuro

HIV, antiretrovirali e trigliceridi: aiuto da Omega-3 in olio di pesce

Ci sono 0 commenti

HIV e antiretrovirali: trigliceridi più bassi grazie agli integratori Omega 3

I pazienti affetti da HIV che hanno concentrazioni di trigliceridi troppo elevate possono ridurre il problema tramite l'assunzione di Omega 3.

La sicurezza del trattamento è stata dimostrata da uno studio pubblicato sul Journal of Acquired Immunodeficience Syndrome.

Un gruppo di scienziati, guidati da Jean-Claude Melchior dell'Hôpital Raymond Poincaré di Garches (Francia), ha monitorato i livelli di grassi nel sangue di individui che tengono sotto controllo l'infezione assumendo farmaci antiretrovirali molto potenti.

Tirglicerdi, HIV e Omega-3

I farmaci antiretrovirali consentono agli individui infettati dall'HIV di raggiungere aspettative di vita paragonabili a quelle del resto della popolazione. La loro assunzione è però associata a un aumento dei grassi presenti nel sangue.

Per cercare di porre rimedio a questo effetto collaterale, Melchior e colleghi hanno valutato la possibilità di somministrare a questi pazienti olio di pesce ricco di Omega-3.

Questi acidi grassi sono infatti noti per la loro capacità di ridurre i livelli di trigliceridi e del cosiddetto colesterolo “cattivo” negli individui non infetti.

Lo studio

La ricerca ha coinvolto 122 pazienti con livelli di trigliceridi compresi tra i 2 e i 10 grammi per litro, tutti in terapia con farmaci antiretrovirali:

  • a 60 partecipanti sono state somministrate 3 volte al giorno 2 capsule contenenti ciascuna 1 grammo di olio di pesce;
  • gli altri pazienti hanno assunto la stessa quantità di capsule, al cui interno era però presente solo un placebo.

L'esperimento è proseguito per 8 settimane, al termine delle quali i ricercatori hanno rilevato che in chi aveva assunto gli Omega-3 i livelli di trigliceridi erano diminuiti, in media, del 25,5%. Negli altri individui ne è stato osservato un aumento dell'1%.

In particolare, la concentrazione media dei trigliceridi dopo la somministrazione di olio di pesce era pari a 3,4 grammi/litro, contro i 4,8 grammi/l rilevati in chi aveva assunto il placebo.

La risposta degli individui trattati con Omega-3 è stata molto diversa da caso a caso. La diminuzione osservata infatti variava tra l'8,4 e il 40,9%.

Inoltre in chi aveva assunto l'olio di pesce i livelli di colesterolo erano inferiori dell'8,5% rispetto agli altri pazienti.

Nelle 8 settimane successive tutti i partecipanti hanno assunto l'olio di pesce. Ciò ha permesso di ottenere una riduzione dei trigliceridi del 21,2% anche nei pazienti che in precedenza avevano ricevuto il placebo.

Allo stesso tempo, il prolungamento del trattamento ha permesso di stabilizzare i livelli di questi grassi in chi stava assumendo gli Omega-3 dall'inizio dell'esperimento.

Efficaci anche in casi limite

La ricerca ha incluso anche 10 pazienti in cui i livelli iniziali di trigliceridi erano superiori a 10 grammi/litro, cui sono stati somministrati sempre solo Omega-3.

In questo caso, la diminuzione media osservata dopo 8 settimane era pari al 43,6%.

Un aiuto senza effetti collaterali

Secondo i ricercatori questi risultati indicano che l'olio di pesce può essere un valido approccio per la riduzione dei grassi ematici durante le terapie antiretrovirali, soprattutto per l'assenza di effetti collaterali.

I dati raccolti suggeriscono che il loro impiego può normalizzare i livelli di trigliceridi nel 22,4% dei pazienti, ma nei casi in cui la riduzione è superiore al 20% la percentuale di successo può salire al 58,6%.

 

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dalla ricerca scientifica sugli omega-3 iscriviti alla nostra newsletter.

• Per informarti meglio sugli Omega 3 ed una vasta gamma di integratori, ad esempio: integratori per la pelle, integratori per abbassare il colesterolo, integratori gravidanza e integratori allattamento, integratori memoria, quelli che contengono coenzima q10 e vitamina d3 clicca sui links appena forniti.
• Per scoprire i vantaggi dell'olio di krill, un olio di pesce ricchissimo di Omega 3, utile anche per combattere il lupus eritematoso o disturbi durante e post allenamento sportivo come il broncospasmo, clicca sui rispettivi links.


Articolo pubblicato in Sistema cardiovascolare, Trigliceridi ed è stato taggato con




Lascia un Commento
  •  
 

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.



Chiudi

Abbiamo un Regalo PER TE!

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi uno sconto del 5% nella tua casella email

 valido solo per i nuovi iscritti al sito web