**Page description appears here**
Dagli specialisti in Omega-3 Integratori di qualità e consulenza professionale

Ricevi notizie, consigli e offerte con
Omegor Newsletter

sono sicuro

Integratori di omega-3: il DHA contrasta infiammazione, trigliceridi e colesterolo più dell’EPA

Ci sono 0 commenti

Il DHA è più efficace dell’EPA nell'attenuare l’infiammazione e ridurre i fattori di rischio cardiovascolare negli adulti in buona salute e con obesità addominale. In questi soggetti, infatti, l’integrazione con 3 grammi al giorno di DHA, per 10 settimane, sembra diminuire maggiormente i trigliceridi, il colesterolo e le molecole infiammatorie, rispetto ad una stessa dose di EPA.

Lo riporta uno studio condotto dai ricercatori dalla Laval University del Quebec (Canada) e pubblicato sulla rivista American Journal of Clinical Nutrition.

Gli omega-3 riducono l’infiammazione e controllano i lipidi nel sangue

Gli acidi grassi polinsaturi omega-3 svolgono nell’organismo umano funzioni strutturali e funzionali, tra cui una potente azione antinfiammatoria.

L’infiammazione è un fattore chiave nello sviluppo di aterosclerosi e di ischemia, e numerosa letteratura scientifica ha suggerito che gli omega-3 possono attenuare lo stato pro-infiammatorio associato con l'obesità e la sindrome metabolica.

I meccanismi molecolari che sembrano implicati nell’azione antinfiammatoria degli omega-3 sono diversi e provocano una riduzione nel sangue delle molecole segnale dell’infiammazione, come la proteina C-reattiva.

La maggior parte degli studi sull’azione degli omega-3 è stata condotta studiando gli effetti di un mix di EPA e DHA, secondo recenti studi però quest'ultimo sembra essere più potente di quanto lo sia l’EPA nel modulare le concentrazioni dei lipidi plasmatici che predispongono al rischio di malattie cardiovascolari.

L’iperlipidemia è una condizione caratterizzata dall’aumento dei lipidi nel sangue, come i trigliceridi e il “colesterolo cattivo (LDL).

Il principale effetto benefico degli acidi grassi omega-3 sui lipidi ematici è proprio quello di mantenere sotto controllo i livelli di trigliceridi e colesterolo.

È stato ampiamente dimostrato che una dieta ricca di omega-3 ha un effetto importante sul metabolismo dei grassi, soprattutto grazie alla riduzione della sintesi dei trigliceridi da parte del fegato.

Il DHA diminuisce infiammazione, trigliceridi e colesterolo più dell’EPA

Lo studio ha indicato che i supplementi di DHA causavano una maggiore riduzione delle molecole segnale dell’infiammazione in confronto ad una dose simile di EPA.

I dati hanno infatti dimostrato che l’integrazione con DHA, per 10 settimane nella dose di 3 grammi al giorno, era più efficace in uomini e donne con obesità addominale, infiammazione sistemica e in buona salute.

Inoltre il DHA, più dell’EPA, aveva favorito la riduzione dei trigliceridi e del colesterolo totale, aumentando invece la concentrazione del colesterolo “buono”, avvalorando così i risultati di altre recenti ricerche.

Commentando in modo indipendente lo studio, Harry Rice del GOED, un’associazione che promuove il consumo di adeguati livelli di omega-3, ha riferito che la ricerca è molto importante da punto di vista scientifico ma non è ancora sufficiente a consigliare un omega-3 piuttosto che un altro, quindi l’indicazione resta quella di seguire una dieta ricca di pesce grasso o assumere supplementi di alta qualità.

Alcuni dettagli del lavoro dei ricercatori

I ricercatori canadesi, guidati da Benoît Lamarche, hanno reclutato 48 uomini e 106 donne per partecipare allo studio. A tutti sono stati assegnati in modo casuale 2,7 grammi al giorno di EPA oppure DHA, o olio di mais come placebo, per un periodo di 10 settimane.

I risultati delle analisi hanno mostrato che rispetto all’EPA, il DHA era associato a una maggiore diminuzione dei livelli nel sangue di interleuchina-18 una sostanza segnale dell’infiammazione, mentre nessuna differenza significativa era stata osservata per altre molecole infiammatorie.

La misura dei lipidi ha dimostrato che il DHA era associato anche a una riduzione di trigliceridi e di colesterolo nel sangue. Inoltre, i livelli del colesterolo HDL (colesterolo buono) risultavano aumentati maggiormente nel gruppo che aveva consumato gli integratori di DHA.

Questi soggetti presentavano aumenti significativi anche del colesterolo “cattivo” LDL rispetto a quelli che avevano consumato EPA, ma tali differenze non sono state osservate nelle donne.

Nessuna differenza significativa tra i due omega-3 è emersa riguardo la concentrazione di apoB, una proteina coinvolta nel trasporto del colesterolo LDL ai tessuti.

Rispetto al placebo, l’integrazione con EPA diminuiva i trigliceridi plasmatici di circa il 12% e aumentava il colesterolo LDL, senza effetti importanti sugli altri componenti lipidici.

Al contrario, l’azione dei supplementi di DHA, quando erano confrontati con il placebo, ha mostrato l’aumento del colesterolo totale, del colesterolo LDL, dell’apoB e del colesterolo HDL (di circa l’8%), oltre a una riduzione significativa della trigliceridemia (-13.3%).

Qual è l’effetto sul rischio cardiovascolare?

I risultati di questa ricerca dimostrano che il DHA è più efficace dell’EPA nel modulare i marcatori specifici dell’infiammazione e i lipidi nel sangue negli adulti, uomini e donne, con obesità addominale e infiammazione sistemica.

Secondo i ricercatori che hanno diretto la ricerca, l’importanza di questi nuovi dati sta nel fatto che la maggior parte degli studi disponibili sono stati intrapresi considerando l’azione combinata di EPA e DHA.

Capire come le differenze tra i due tipi di omega-3 possano influenzare il rischio cardiovascolare è ancora poco chiaro e dovrà essere indagato nel futuro, così come l'effetto sul colesterolo LDL del DHA, che sembra essere più pronunciato negli uomini che nelle donne.

Integratori per aumentare l'introito di DHA: Vita DHA liquido 

Gli integratori alimentari a base dell’omega-3 DHA possono essere usati per raggiungere la quantità ottimale giornaliera di questo acido grasso. Vitadha Liquido - integratore di omega 3 DHA puro ad alto dosaggioTra i diversi prodotti Omegor contenenti il DHA, Vita DHA liquido grazie alla sua nuova formulazione che contiene un olio di tonno ancora più puro e naturale, è un modo sicuro ed efficace di assumere omega-3. Ogni fiala di Vita DHA liquido contiene ben 1450 milligrammi di DHA, oltre all’EPA, ai tocoferoli naturali e a un piacevole aroma di limone.

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dalla ricerca scientifica sugli Omega-3 iscriviti alla nostra newsletter.

Fonte: J. Allaire et al. “Randomized, crossover, head-to-head comparison of EPA and DHA supplementation to reduce inflammation markers in men and women: the Comparing EPA to DHA Study”. American Journal of Clinical Nutrition


Articolo pubblicato in Trigliceridi ed è stato taggato con




Lascia un Commento
  •  
 

Iscriviti a Omegor Newsletter e ricevi subito nella tua casella email

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.


*valido solo per i nuovi iscritti al sito web Chiudi
 

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.



Chiudi