**Page description appears here**
Dagli specialisti in Omega-3 Integratori di qualità e consulenza professionale

Ricevi notizie, consigli e offerte con
Omegor Newsletter

sono sicuro

Degenerazione maculare

La vista e la degenerazione maculare: come gli omega-3 possono migliorare o attenuare gli effetti di alcune malattie degli occhi. Scopri di più sul blog.

  • La degenerazione maculare senile è legata alla carenza di vitamina D e a specifiche varianti genetiche

    Nelle donne la degenerazione maculare senile, una patologia dell’occhio legata all’avanzare dell’età, colpisce maggiormente i soggetti con carenza di vitamina D e questo rischio aumenta ancora di più in quelle geneticamente predisposte a causa di particolari varianti geniche. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Degenerazione maculare ed è stato taggato con

  • Degenerazione maculare senile: gli Omega-3 aiutano a prevenirla

    La maculopatia degenerativa senile, una patologia che causa la perdita della vista, è associata a basse concentrazioni di Omega-3 nel sangue. Il consumo regolare di pesce potrebbe ridurre il rischio di sviluppare la malattia, grazie all'azione protettiva che gli acidi grassi EPA (acido eicosapentaenoico) e DHA (acido docosaesanoico) hanno sulla retina. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Degenerazione maculare ed è stato taggato con

  • Gli Omega-3 EPA e DHA aiutano a proteggere il cuore in anziani con degenerazione maculare

    I supplementi di Omega-3 possono agire positivamente sulla salute cardiaca di pazienti affetti da degenerazione maculare, una patologia degli occhi che si manifesta con l’avanzare dell’età. Questo effetto è però evidente in coloro che non hanno mai avuto patologie cardiovascolari né sofferto di ipertensione in precedenza. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Degenerazione maculare ed è stato taggato con

  • Degenerazione maculare senile rallentata da omega 3, luteina e zeaxantina

    Un nuovo studio scopre che una formulazione a base di luteina, zeaxantina e acidi grassi omega 3 EPA e DHA aumenta la densità della pigmentazione oculare nelle persone sofferenti della forma secca della DMLE (Degerazione Maculare Legata all'Età), una maculopatia degenerativa che porta a una lenta ma progressiva perdita della vista. La DMLE si presenta in due forme cliniche profondamente diverse, la degenerazione maculare secca o atrofica e la degenerazione maculare umida o essudativa. La forma secca è quella che colpisce più persone nella terza età. I sintomi della degenerazione maculare atrofica includono un progressivo calo della vista, con una particolare difficoltà a leggere nonostante gli occhiali. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Degenerazione maculare, Vista ed è stato taggato con

  • Degenerazione maculare senile: un aiuto dagli Omega-3 del pesce

    L'incidenza della degenerazione maculare senile (DMLE-AMD) può essere ridotta di circa il 60% arricchendo la propria dieta settimanale con almeno una porzione di pesce ad alto contenuto di Omega-3. Lo affermano i ricercatori del Wilmer Eye Institute della Johns Hopkins University di Baltimora (Stati Uniti), che hanno dimostrato come il pesce ricco di Omega-3 contrasti l'insorgere di questa malattia. I dati raccolti nel corso dei loro studi, pubblicati sulla rivista Ophthalmology, hanno, infatti, dimostrato che scegliere di mangiare pesce grasso almeno una volta alla settimana riduce del 60% il rischio di presentare una forma grave della malattia. Questo effetto protettivo offre nuove speranze a chi soffre di questa patologia, che è tra le principali cause di cecità al di sopra dei 55 anni e per cui è stimato un aumento dell'incidenza del 50% nei prossimi 10 anni. Degenerazione maculare senile: una patologia che porta alla cecità La degenerazione maculare senile è una malattia legata all'invecchiamento che colpisce la retina, la membrana più interna dell'occhio. In particolare, la patologia causa alterazioni a livello della macula, la porzione centrale della retina che permette di vedere in modo nitido. Alla sua base vi sono modificazioni delle strutture collocate sotto alla retina che rendono difficoltoso il passaggio di nutrienti e ossigeno nella retina. Queste alterazioni impediscono anche l'eliminazione dei detriti delle sostanze necessarie per poter vedere che, invece, si accumulano al di sotto dell'epitelio. Studi precedenti hanno dimostrato che all'interno della retina sono presenti quantità elevate di Omega-3. Per questo motivo i ricercatori della Johns Hopkins University, guidati da Sheila West, hanno deciso di verificare se un'alimentazione ricca di pesce potesse contrastare la patologia. Lo studio West e il suo staff hanno analizzato i dati relativi a 2.520 individui coinvolti nel Salisbury Eye Evaluation (SEE) Study, una ricerca che ha coinvolto uomini e donne di età compresa tra i 65 e gli 84 anni, tutti risiedenti nel Maryland (USA). Tutti i partecipanti hanno compilato questionari sulle loro abitudini alimentari, attraverso i quali è stato possibile determinare il tipo e la quantità di pesce incluso nella loro dieta. Il livello di degenerazione della macula all'inizio dello studio è stato, invece, determinato attraverso l'analisi di fotografie della superficie interna dell'occhio. Ciò ha permesso di stabilire che il 227 partecipanti presentavano la malattia in fasi precoci di sviluppo, 153 in fase intermedia e 68 in stadio avanzato. Quest'ultimo corrispondeva a un'anomala proliferazione dei vasi sanguigni, sanguinamento o perdita di un numero elevato di cellule. Consumo di Omega-3: risultati a favore della salute L'analisi statistica dei dati raccolti ha svelato che gli individui che mangiano pesce ricco di Omega-3 almeno una volta alla settimana hanno una probabilità di presentare la malattia in fasi avanzate di sviluppo ridotta del 60%. Questi risultati sono in linea con l'ipotesi che la presenza di adeguati livelli di Omega-3 sia importante per la salute degli occhi. Secondo gli autori, ulteriori studi permetteranno di chiarire l'esatta associazione tra il consumo di pesce, crostacei, zinco e Omega-3 e il rischio di degenerazione maculare senile.       Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dalla ricerca scientifica sugli omega-3 iscriviti alla nostra newsletter.       Fonte 1. Swenor BK, Bressler S, Caulfield L, West SK, “The impact of fish and shellfish consumption on age-related macular degeneration”, Ophthalmology. 2010 Dec;117(12):2395-401. Epub 2010 Jul 13


    Articolo pubblicato in Degenerazione maculare, Vista ed è stato taggato con

  • Degenerazione maculare senile (DMLE): la prevenzione arriva dagli Omega-3

    Gli acidi grassi Omega-3 diminuiscono significativamente il rischio di degenerazione maculare senile (DMLE). Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Degenerazione maculare, Vista, Retinopatie

6 Articoli

 

Iscriviti a Omegor Newsletter e ricevi subito nella tua casella email

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.


*valido solo per i nuovi iscritti al sito web Chiudi
 

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.



Chiudi