**Page description appears here**
Dagli specialisti in Omega-3 Integratori di qualità e consulenza professionale

Ricevi notizie, consigli e offerte con
Omegor Newsletter

sono sicuro

olio di pesce

  • Integratori di omega-3: il DHA contrasta infiammazione, trigliceridi e colesterolo più dell’EPA

    Il DHA è più efficace dell’EPA nell'attenuare l’infiammazione e ridurre i fattori di rischio cardiovascolare negli adulti in buona salute e con obesità addominale. In questi soggetti, infatti, l’integrazione con 3 grammi al giorno di DHA, per 10 settimane, sembra diminuire maggiormente i trigliceridi, il colesterolo e le molecole infiammatorie, rispetto ad una stessa dose di EPA. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Trigliceridi ed è stato taggato con

  • L’uso degli integratori di omega-3 tra gli adulti farebbe risparmiare 13 miliardi all’Unione Europea. Ecco come

    È di 12,9 miliardi di euro la cifra per la spesa sanitaria che l’Europa risparmierebbe, ogni anno, se tutti i cittadini al di sopra dei 55 anni di età consumassero giornalmente integratori di omega-3. Secondo le previsioni, infatti, nei prossimi 5 anni ci saranno 38 milioni di ricoveri ospedalieri per malattie cardiovascolari che costeranno all’Unione Europa 35.000 euro l’uno. Accanto al ruolo protettivo di EPA e DHA nei confronti del rischio cardiaco emerge quindi anche un vantaggio economico che non potrà essere ignorato dalle politiche europee. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Malattie cardiovascolari ed è stato taggato con

  • Convulsioni epilettiche: l’olio di pesce riduce la frequenza delle crisi

    L’assunzione di piccole quantità di olio di pesce ricco degli Omega-3 EPA (acido eicosapentaenoico) e DHA (acido docosaesaenoico), da parte di pazienti epilettici, aiuta a contrastare le convulsioni, riducendone di un terzo la frequenza, e ad abbassare la pressione arteriosa. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Approfondimenti sistema nervoso ed è stato taggato con

  • Gli Omega-3 migliorano le prestazioni sportive

    L’assunzione giornaliera di supplementi di olio di pesce ricco di EPA (acido eicosapentaenoico) può migliorare, dopo solo otto settimane, l'economia di movimento, ossia l'energia richiesta per mantenere costante la velocità dei movimenti durante l'esercizio fisico, riducendo lo sforzo percepito e aumentando così la resistenza.   Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Massa muscolare ed è stato taggato con

  • L’ iperinsulinismo congenito si combatte anche con gli Omega-3

    L’olio di pesce ha effetti benefici nei bambini affetti da iperinsulinismo congenito,  una malattia dell’infanzia caratterizzata da un’eccessiva secrezione di insulina. I supplementi contenenti Omega-3, in combinazione con il trattamento medico standard, sembrano migliorare il profilo del glucosio e ridurre la variabilità glicemica che caratterizza la patologia. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Età neonatale ed è stato taggato con

  • Omega-3, nuova analisi conferma i benefici per cuore e arterie

    Le prove dei benefici per la salute del cuore esercitati dagli acidi grassi Omega-3 sono significative, ma non tutte le fonti di questi alimenti sono efficaci nello stesso modo. A dimostrarlo è una nuova analisi dei dati presenti nella letteratura scientifica, pubblicata dai ricercatori del Linus Pauling Institute dell'Oregon State University di Corvallis (Stati Uniti). Condotta da Donald Jump, Christopher Depner e Sasmita Tripathy, l'analisi offre anche una possibile spiegazione ai risultati contrastanti ottenuti in alcuni studi recenti. In particolare, secondo gli esperti i benefici esercitati dall'olio di pesce ricco di Omega-3 sulla salute dei pazienti cui è già stato diagnosticato un disturbo cardiovascolare sono mascherati dall'elevata efficacia dei farmaci che questi stessi pazienti già assumono. Leggi tutto l'articolo


    Articolo pubblicato in Speciali Omega-3, Sistema cardiovascolare, Olio di pesce ed è stato taggato con

  • Tumore al seno: gli epossidi bloccano le metastasi

    Gli epossidi sono molecole ottenute dagli Omega-3 che contrastano la formazione delle metastasi di tumore al seno, bloccando i movimenti dell cellule di cancro alla mammella. Lo hanno scoperto i ricercatori dell'Università di Sydney (Australia), guidati dal dottor Micheal Murray. I risultati di questi studi sono stati anticipati dall'ufficio comunicazione dell'ateneo1. Benefici degli Omega-3 per la salute Gli Omega-3 sono acidi grassi abbondanti soprattutto nei pesci, come salmone, sgombro e tonno. Anni di ricerche dimostrano che questi nutrienti sono in grado di ridurre sia l'infiammazione sia il rischio di sviluppare patologie croniche, come le malattie cardiovascolari e l'artrite. Prevenire i tumori con gli Omega-3 Diversi studi evidenziano come questi acidi grassi proteggono da alcune forme tumorali. Oltre al cancro al seno, mangiare pesce ricco di tali nutrienti consente di ridurre l'incidenza di: cancro al colon cancro alla prostata Associare il consumo di questi stessi nutrienti a chemio- o radioterapia consente poi di aumentare l'efficacia delle cure. Murray ha dichiarato che questi risultati hanno "convinto" molte persone a consumare pesci ricchi di Omega-3 per prevenire l'insorgere dei tumori. Metastasi cancro al seno: una nuova speranza Prevenire la formazione del tumore è solo uno dei diversi aspetti della lotta contro il cancro. Un altro punto fondamentale è cercare di capire come impedire la formazione di metastasi, ovvero l'espansione del tumore in zone dell'organismo diverse da quella già colpita dalla neoplasia. Questo processo richiede che le cellule tumorali siano in grado di muoversi e di aderire alle membrane: studi precedenti indicano che gli Omega-3 inibiscono quest'ultima capacità. Questi acidi grassi interferiscono altresì con l'attività delle molecole che permettono agli elementi cancerosi di attraversare le membrane. Azione antimetastasi degli Omega-3 Murray e colleghi hanno approfondito ulteriormente la conoscenza dell'attività antimetastatica degli Omega-3. Hanno dimostrato la capacità degli epossidi, molecole prodotte dall'organismo proprio a partire da questi nutrienti, di contrastare i movimenti delle cellule tumorali. I loro esperimenti sono stati condotti su tessuti prelevati da tumore al seno, una forma di cancro in cui la formazione delle metastasi è uno dei rischi principali per la vita delle pazienti. Murray ha illustrato il duale obiettivo a breve termine della ricerca: velocizzare lo sviluppo di farmaci antimetastatici da epossidi Omega-3; testare la loro reale efficacia. Lo scopo finale dei ricercatori è tuttavia ottenere una classe totalmente nuova di molecole, studiate appositamente per inibire la diffusione delle masse tumorali.     Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dalla ricerca scientifica sugli omega-3 iscriviti alla nostra newsletter.       Fonte 1. http://sydney.edu.au/news/84.html?newsstoryid=8997


    Articolo pubblicato in Tumori, Cancro al seno, Tumore al seno ed è stato taggato con

7 Articoli

 

Iscriviti a Omegor Newsletter e ricevi subito nella tua casella email

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.


*valido solo per i nuovi iscritti al sito web Chiudi
 

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.



Chiudi