**Page description appears here**
+39 039 9000200 Hai bisogno di aiuto? Chiamaci dal Lun-Ven dalle 9.30/17.30

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Ricevi notizie, consigli e offerte con Omegor Newsletter

sono sicuro

ADHD: gli integratori di omega-3 aiutano a ridurre i sintomi e migliorano le prestazioni cognitive

Ci sono 0 commenti

Disturbo da deficit dell'attenzione e iperattività: tutti i benefici degli Omega 3

Nei bambini e adolescenti con Deficit di Attenzione e Iperattività (ADHD) gli integratori di omega-3 migliorano le prestazioni cognitive, l’attenzione e il comportamento, soprattutto in ambito familiare. Gli effetti positivi sono associati al consumo di almeno 500 milligrammi al giorno di EPA. Sono questi i risultati di un nuovo studio che conferma, inoltre, il legame tra la carenza di omega-3 e i sintomi di ADHD.

La meta-analisi, cioè uno studio realizzato analizzando nell’insieme i risultati di altre ricerche, è stata pubblicata dai ricercatori del King's College di Londra (Regno Unito) sulla rivista Neuropsychopharmacology.

Cosa è l’ADHD?

I ragazzi affetti da ADHD, rispetto ai loro coetanei, presentano un’evidente difficoltà a rimanere attenti o a lavorare su uno stesso compito per un periodo di tempo prolungato. Problematiche che si manifestano soprattutto a scuola, dove hanno difficoltà nel prestare attenzione ai dettagli, fanno frequentemente “errori di distrazione” e lavorano in maniera incompleta e disordinata.

Le altre caratteristiche del disturbo sono l’eccessivo livello di attività motoria e vocale che si manifesta con continua agitazione e difficoltà a rimanere seduti, e l’impulsività; i bambini ADHD rispondono troppo velocemente e interrompono frequentemente gli altri durante i dialoghi.

Le terapie con medicinali come il metilfenidato, sono quelli più utilizzate per l'ADHD. Tuttavia, negli ultimi anni c'è stato un crescente interesse verso strategie non farmacologiche, per fornire un'alternativa a genitori e medici che cercano trattamenti diversi o supplementari.

Uno di questi è l'integrazione con acidi grassi omega-3. Tuttavia, l’efficacia di questi supplementi è da sempre oggetto di dibattito. Alcuni studi hanno, infatti, riportato una significativa riduzione dei sintomi del Deficit di Attenzione e Iperattività dopo il trattamento con DHA e EPA. Tuttavia, un tentativo successivo di replicare questi risultati non è riuscito a confermare tali effetti.

Anche se scarsi livelli di omega-3 nel plasma sono stati frequentemente trovati nei ragazzi con ADHD, ad oggi la maggior parte degli studi che hanno investigato l'efficacia degli omega-3, hanno prodotto risultati contrastanti.

Gli integratori di omega-3 migliorano i sintomi della malattia

Il nuovo studio di meta-analisi, condotto dai ricercatori inglesi, su bambini e adolescenti ha indagato la relazione tra l’ADHD con i livelli di omega-3 e quella tra i sintomi della malattia e i supplenti di omega-3.

I risultati statistici hanno innanzitutto confermato che i soggetti con ADHD avevano livelli più bassi di EPA, DHA e omega-3 totali nel sangue.

Inoltre, i dati hanno rivelato un’associazione tra l’integrazione con omega-3 e i miglioramenti nelle prestazioni cognitive; in particolare la riduzione dei fenomeni di iperattività era osservabile quando venivano somministrate dosi di EPA di almeno 500 milligrammi al giorno.

Sorprendentemente, la ricerca ha evidenziato che la diminuzione dell’iperattività e della disattenzione non era riportata dalle relazioni degli insegnanti, mentre i miglioramenti erano dichiarati dai genitori, nella descrizione del comportamento in famiglia.

Secondo quanto affermato dagli stessi autori della ricerca, questi risultati forniscono prove a sostegno di un ruolo degli omega-3 nell'ADHD e suggeriscono l'integrazione con omega-3 come un intervento clinicamente rilevante.

Nel contesto della "medicina personalizzata”, si può ipotizzare che i giovani con ADHD e con bassi livelli di EPA e DHA nel sangue possano rispondere meglio all'integrazione con omega-3.

Così come, in precedenza, gli stessi autori dello studio hanno dimostrato che individui con rischio genetico di sviluppare un particolare tipo di depressione, avevano concentrazioni scarse di omega-3 nei globuli rossi e che l’integrazione con questi acidi grassi poteva ridurre il rischio del manifestarsi della malattia.

Inoltre, un recente studio pubblicato su Molecular Psychiatry ha classificato i pazienti con disturbo depressivo maggiore in un gruppo ad alta infiammazione e uno a bassa infiammazione, e ha dimostrato che i soggetti appartenenti al primo gruppo rispondevano meglio all'EPA.

Pertanto, la stratificazione dei bambini con ADHD in base ai livelli di omega-3 potrebbe essere un approccio per ottimizzare gli effetti terapeutici dell'integrazione con EPA e DHA.

Gli omega-3, infatti, sono cruciali per la funzione ottimale dei neurotrasmettitori: la loro presenza in grandi quantità nella membrana cellulare può regolare la fluidità della stessa e la funzione del trasportatore della dopamina, un neurotrasmettitore che regola l’attenzione e la memoria.

Alcuni dettagli della ricerca

La nuova meta-analisi ha raccolto e analizzato i risultati di sette studi clinici condotti su 543 bambini e adolescenti, rivelando che gli omega-3 erano associati a miglioramenti dei sintomi clinici dell'ADHD, mentre i dati di altri tre studi clinici, che avevano coinvolto 214 bambini e adolescenti, hanno indicato un impatto positivo degli integratori di omega-3 sulle misure cognitive associate all'attenzione.

La nuova meta-analisi è stata eseguita con specifici software e ha utilizzato dei database di letteratura scientifica consolidati per identificare gli studi più appropriati da includere.

Commentando lo studio, Harry Rice, vice Presidente dell'organizzazione per l’EPA e il DHA (Goed), ha dichiarato di essere sempre stato scettico rispetto al ruolo positivo di EPA e DHA per i bambini con ADHD, ma che i risultati di questa meta-analisi sembrano essere molto promettenti.

Inoltre, sempre secondo Rice, considerata la sicurezza in termini di effetti collaterali degli omega-3 rispetto ai farmaci per il trattamento dell'ADHD, è raccomandabile l’aumento del consumo di omega-3, soprattutto per i bambini che non mangiano almeno due porzioni di pesce grasso a settimana o che non assumono un integratore di omega-3 regolarmente.

Quali integratori possono aiutare in caso di disturbo di attenzione e iperattività?

Vitadha Liquido - integratore di omega 3 DHA puro ad alto dosaggioVItaDHA liquido è un prodotto particolarmente indicato per sostenere le funzioni cognitive, essendo ricco di DHA, l’acido grasso maggiormente rappresentato nelle membrane dei neuroni. Una fiala VitaDHA liquido contiene 1450 milligrammi di DHA e 330 milligrammi di EPA facilmente assimilabili dall’organismo perché nella forma di trigliceridi naturali. Il prodotto ha un sapore gradevole e quindi risulta particolarmente adatta al consumo da parte dei bambini.

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dalla ricerca scientifica sugli Omega-3 iscriviti alla nostra newsletter.

• Per approfondire sui trigliceridi e capire bene i trigliceridi cosa sono, cosa succede quando si hanno i trigliceridi alti e i trigliceridi bassi, clicca sui rispettivi links.
• Per informarti meglio, invece, su colesterolo hdl, ldl colesterolo, integratori per colesterolo, omega 3 colesterolo e su come abbassare il colesterolo senza farmaci clicca sui relativi links qui forniti.

Chang et al., “Omega-3 Polyunsaturated Fatty Acids in Youths with Attention Decit Hyperactivity Disorder (ADHD): a Systematic Review and Meta-Analysis of Clinical Trials and Biological Studies”;  Neuropsychopharmacology, Vol. 43, No. 3, 01.02.2018.


Articolo pubblicato in Disturbi ADHD ed è stato taggato con




Lascia un Commento
  •  
 

Iscriviti a Omegor Newsletter e ricevi subito nella tua casella email

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.


*valido solo per i nuovi iscritti al sito web Chiudi
 

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.



Chiudi