Morbo di Crohn: gli omega 3 potrebbero essere utili?

Salve sono affetto da morbo di Crohn da circa 12 anni ed ho subito già un intervento di resezione intestinale, inoltre da due anni sono affetto da miastenia gravis. Assumo giornalmente i seguenti medicinali: Esopral 40mg (1 al di); Enterasin 400mg ( 3x2 al di); Azatioprina 50mg (2 al di); Deltacortene alterno 50 e 25 mg al giorno. Vorrei sapere se le pillole di Omega-3 potrebbero migliorare le mie infiammazioni e non interagire con i medicinali che assumo.




Gentile Cosimo, 


la letteratura contiene alcuni studi riguardo alla capacità degli acidi grassi Omega-3 EPA e DHA di alleviare i sintomi e prolungare il tempo di remissione nei casi di morbo di Crohn (vedi Belluzzi et al 1996) nei pazienti con la sindrome di Crohn.

Prima di affiancare l'integrazione con omega 3 alla sua terapia attuale è indispensabile consultare il medico specialista che la segue. 


Un cordiale saluto. 

Dr.ssa Rosaria Ramondino farmacista  



 Tabella riassuntiva studi

AutoriPazientiDurataDescrizioneDosaggioRisultato
Tsujikawa et al20 pazienti con il morbo di Crohn1 meseStudio "open label" usando una dieta contenente un rapporto omega-3 : omega-6 = 0.5NDRiduzione dei livelli di  CRP, aumento della percentuale di remissioni
Lorenz et al39 pazienti con IBD (Irritated Bowel Desease) di cui 29 con il morbo di Crohn7 mesiIn doppio cieco, controllato con placebo e  crossover con olio di pesce.1.8 g EPA e 1.3 g DHA al dìRiduzione dei mediatori dell'infiammazione TXB2 & LTB4, miglioramento della morfologia, nessun cambiamento nell'attività della malattia.
Hillier et al10 pazienti con IBD12 settimaneOpen label - olio di pesce vs. olio di oliva3.2 g EPA, 2.2 g DHA al dìRiduzione dei mediatori dell'infiammazione PGE2, TXB2, & LTB4
Lorenz-Meyer et al204 pazienti con il morbo di Crohn in remissione1 annoIntegrazione con olio di pesce controllato  con placebo o con una alimentazione a basso tenore di carboidrati.3.3 g EPA, 1.8 g DHA al dìNessuna differenza nei tasso di ricaduta nel gruppo di olio di pesce rispetto al placebo
Belluzzi et al78 pazienti con il morbo di Crohn in remissione1 annoIn doppio cieco, controllato con placebo, con olio di pesce.1.8 g EPA, 0.9 g DHA al dìRiduzione del 41% delle ricadute nel gruppo dell'olio di pesce; 33% più pazienti in remissione dopo 1 anno.
Arslan at al10 pazienti con IBD (5 con il morbo di Crohn e 5 con colite ulcerosa.10 gg.Studio aperto in fase pilota con olio di foca 1.8 g EPA, 2.6 g DHA, 1.0 g DPA al dìRiduzione dell'attività della malattia, riduzione dei dolori articolari.




Lista studi Kuroki F, Iida M, Matsumoto T, et al. Serum n3 polyunsaturated fatty acids are depleted in Crohn's disease. Dig Dis Sci 1997;42:1137- 1141. Alzoghaibi MA, Walsh SW, Willey A, et al. Linoleic acid induces interleukin-8 production by Crohn's human intestinal smooth muscle cells via arachidonic acid metabolites. Am J Physiol Gastrointest Liver Physiol 2004;286:G528-G537. Tsujikawa T, Satoh J, Uda K, et al. Clinical importance of n-3 fatty acid-rich diet and nutritional education for the maintenance of remission in Crohn's disease. J Gastroenterol 2000;35:99-104. Lorenz R, Weber PC, Szimnau P, et al. Supplements with n-3 fatty acids from fish oil in chronic inflammatory bowel disease , a randomized, placebo-controlled, double-blind cross-over trial. J Intern Med 1989;225:225- 232. Hillier K, Jewell R, Dorrell L, Smith CL. Incorporation of fatty acids from fish oil and olive oil into colonic mucosal lipids and effects upon eicosanoid synthesis in inflammatory bowel disease. Gut 1991;32:1151-1155. Lorenz-Meyer H, Bauer P, Nicolay C, et al. Omega-3 fatty acids and low carbohydrate diet for maintenance of remission in Crohn's disease. A randomized controlled multicenter trial. Study Group Members (German Crohn's Disease Study Group). Scand J Gastroenterol 1996;31:778-785. Belluzzi A, Brignola C, Campieri M, et al. Effect of an enteric-coated fish-oil preparation on relapses in Crohn's disease. N Engl J Med 1996;334:1557-1560. Arslan G, Brunborg LA, Froyland L, et al. Effects of duodenal seal oil administration in patients with inflammatory bowel disease. Lipids 2002;37:935-940.

Something went wrong, please contact us!

Hai solo bisogno di per uno sconto del 10%

Sconto del 10% ottenuto!

Riepilogo ordine
Potrebbe piacerti anche
Subtotale