Gli Omega-3 migliorano le prestazioni sportive

Prestazioni sportive: gli omega 3 le migliorano!


L’assunzione giornaliera di supplementi di olio di pesce ricco di EPA (acido eicosapentaenoico) può migliorare, dopo solo otto settimane, l'economia di movimento, ossia l'energia richiesta per mantenere costante la velocità dei movimenti durante l'esercizio fisico, riducendo lo sforzo percepito e aumentando così la resistenza.

 

Lo afferma uno studio condotto dai ricercatori delle Università di Tokyo, di Toyama, e Josai (Giappone) e pubblicato sulla rivista Bioscience, Biotechnology, and Biochemistry. Lo scopo della ricerca è stato quello di studiare gli effetti dei supplementi di EPA sull'approvvigionamento energetico e l’economia di movimento, durante l’esercizio aerobico di moderata intensità, in soggetti non allenati.



Acidi grassi polinsaturi: un toccasana per cuore e circolazione

Numerosi studi hanno dimostrato che gli acidi grassi polinsaturi a catena lunga inducono variazioni nella composizione dei lipidi delle membrane dei globuli rossi, delle cellule del cuore e dei muscoli, e che sono in grado di migliorare la funzione cardiaca. L’ EPA e il DHA (acido docosaesaenoico) possono inoltre ridurre la viscosità del sangue, migliorando le prestazioni aerobiche e aumentando l'apporto di ossigeno ai tessuti, o riducendo il consumo di ossigeno da parte del cuore senza incrementare il lavoro cardiaco.


Uno studio su sportivi non professionisti

Il gruppo di ricercatori, guidato dal dottor Fuminori Kawabata, ha reclutato 20 uomini in salute con età media di 23 anni, che praticavano sport a livello amatoriale. Un gruppo di essi, scelti in modo casuale, ha ricevuto ogni giorno per 8 settimane capsule contenenti 3,6 grammi di olio di pesce ricco di EPA. L'altro gruppo di soggetti ha invece ricevuto la stessa quantità di acidi grassi a catena media, per lo stesso periodo. Le analisi al termine del periodo stabilito, hanno mostrato che i livelli di EPA e DHA nelle membrane dei globuli rossi di coloro che avevano assunto Omega tre con l'olio di pesce, erano aumentate significativamente (del 148% l’EPA e del 13% il DHA), mentre nessun aumento era stato osservato nel gruppo di controllo. I dati provenienti da test effettuati con l’elettrocardiogramma sotto sforzo, hanno mostrato una correlazione negativa tra l'EPA contenuto nei globuli rossi e il consumo di ossigeno durante esercizio, cioè un maggior contenuto di EPA negli eritrociti era associato ad un più basso consumo di ossigeno durante le prove di esercizio muscolare.


L'EPA può essere il fattore chiave di una miglior prestazione

I risultati dimostrano che supplementi di olio di pesce ricchi in EPA riducono l'energia necessaria  all'esercizio fisico e lo sforzo percepito nei soggetti in salute. Poiché c'è una forte relazione tra l' economia di movimento e la capacità di resistenza, l'olio di pesce potrebbe, secondo i ricercatori, anche migliorare anche quest’ ultima. Sebbene i meccanismi non siano stati ancora completamente chiariti ed essendo necessari ulteriori studi, si presume che l'EPA sia il fattore chiave per il miglioramento della prestazione sportiva, e che l'olio di pesce ricco di EPA possa essere utilizzato anche per potenziare i benefici della riabilitazione fisica.



Fonte:  F. Kawabata, M. Neya, K. Hamazaki, Y. Watanabe, S. Kobayashi, T. suji “Supplementation with eicosapentaenoic acid-rich fish oil improves exercise economy and reduces perceived exertion during submaximal steady-state exercise in normal healthy untrained men” Bioscience, Biotechnology, and Biochemistry.  Published online ahead of print, doi: 10.1080/09168451.2014.946392

Something went wrong, please contact us!

Hai solo bisogno di per uno sconto del 10%

Sconto del 10% ottenuto!

Riepilogo ordine
Potrebbe piacerti anche
Subtotale