Vista

Glaucoma: i supplementi di omega-3 riducono la pressione intraoculare e quindi il rischio di sviluppare la malattia

Bastano solo tre mesi di trattamento con supplementi di omega-3 a ridurre dell'8% la pressione dell'occhio, il principale fattore di rischio per il glaucoma, una patologia che colpisce il nervo ottico causando danni irreversibili alla vista. La ricerca che ha coinvolto giovani australiani sani, apre la strada a nuovi studi sul trattamento e la prevenzione del glaucoma che rappresenta una delle principali cause di cecità al mondo.

Lo riporta un articolo pubblicato sulla rivista Translational Vision Science & Technology, che illustra i risultati ottenuti da due ricercatori dell'Università di Melbourne (Australia).

Gli omega-3 alleati della salute oculare 

Il glaucoma è una malattia che colpisce il nervo ottico e rappresenta la seconda causa di cecità nel mondo dopo la cataratta. L'elevata pressione intraoculare (IOP) è il principale fattore di rischio modificabile per il glaucoma, rendendo la riduzione della IOP obiettivo primario della prevenzione della malattia. La pressione oculare è determinata dalla quantità di liquido trasparente, detto umor acqueo, che si trova nell’occhio, e del relativo drenaggio. 

Più liquido c’è nel bulbo oculare e più alto è il valore della pressione, che dovrebbe restare in valori compresi tra 12 e 22 mmHg. È interessante notare che la pressione intraoculare tende ad aumentare con l'età nelle popolazioni occidentali, ma la tendenza opposta si verifica nelle popolazioni giapponesi, che hanno un maggior apporto di acidi grassi polinsaturi con la dieta. 

Gli omega-3 oltre ad essere implicati nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, iperlipidemie e condizioni infiammatorie, sembrano avere effetti positive sulla salute degli occhi. Le diete ricche di omega-3, infatti, sono associate ad un minor rischio di diverse patologie dell'occhio, come la degenerazione maculare legata all'età. Precedenti studi hanno anche riportato che un consumo insufficiente di omega-3 può predisporre a condizioni come la secchezza oculare e il glaucoma. 

Un ampio studio condotto in Europa, che ha coinvolto più di 17.000 partecipanti, ha dimostrato un'associazione tra il rapporto di omega-3 e omega-6 consumati con gli alimenti e il glaucoma, specialmente tra i soggetti più anziani. Un altro studio, il National Health and Nutrition Examination Survey, che ha visto arruolati 3865 partecipanti provenienti dagli Stati Uniti, ha riportato che l'aumento del consumo giornaliero di EPA e DHA, è associato a una minore probabilità di glaucoma; e il rischio della malattia è quasi tre volte maggiore nei soggetti che consumano scarse quantità di omega-3, rispetto a quelli che ne consumano di più. Ridurre la pressione intraoculare è quindi l'obiettivo cardine del trattamento del glaucoma, e attualmente, le terapie si basano sull'uso di colliri con questo effetto. 

L'identificazione di altri fattori di rischio, come appunto la carenza di omega-3, potrebbe aumentare le opzioni di intervento per la gestione della malattia.

EPA, ALA e DHA riducono la pressione intraoculare dopo soli tre mesi di integrazione

Partendo da questi presupposti, i ricercatori dell'Università di Melbourne hanno condotto uno studio per determinare l'effetto degli integratori di omega-3 sulla IOP, in giovani adulti con pressione sanguigna normale. I risultati hanno rivelato che dopo tre mesi di trattamento con EPA, ALA e DHA, la pressione intraoculare aveva subìto una riduzione dell'8%, mentre era leggermente aumentata nel gruppo di soggetti che non aveva assunto gli integratori. 

Tali i risultati erano coerenti con quelli di precedenti studi condotti su animali. L'effetto degli omega-3 sarebbe dovuto a diversi meccanismi che insieme possono contribuire a ridurre la pressione: la regolazione vascolare, le proprietà neuroprotettive e quelle antiinfiammatorie Il DHA, infatti, come è stato ampiamente dimostrato, ha un potenziale terapeutico per una vasta gamma di condizioni neurodegenerative, e l'aumento del consumo di omega-3 con la dieta è positivo per la funzione della retina, la sottile pellicola dell'occhio composto da cellule che ricevono l'immagine. 

Altri studi, hanno rivelato che l'integrazione con omega-3, ha effetti neuroprotettivi sui nervi periferici sensoriali della cornea nei pazienti con malattia dell'occhio secco. Inoltre, il metabolismo degli omega-3 causa un aumento di sostanze, dette docosanoidi, che aiutano a ridurre la IOP. Un'altra considerazione rilevante, riguarda il contributo dell'insufficienza vascolare sulla pressione intraoculare, in particolare la riduzione del flusso sanguigno al nervo ottico che ha un ruolo chiave nell'insorgenza del glaucoma 

È stato dimostrato che gli omega-3 riducono la viscosità del sangue, e questo può produrre effetti benefici sul flusso sanguigno del nervo ottico. Uno studio clinico ha riportato che le persone con un particolare tipo di glaucoma (ad angolo aperto), avevano livelli di omega-3 nel sangue più bassi rispetto ai controlli dell'età corrispondente. Coerentemente con questa scoperta, è stato riportato che i livelli di DHA nei globuli rossi degli individui con glaucoma, si riducono prima della comparsa dei segni clinici del glaucoma. Quindi, un apporto dietetico sufficiente di EPA e DHA potrebbe consentire una modulazione efficace del microcircolo oculare, e aiutare a prevenire lo sviluppo del glaucoma.

Alcuni dettagli della ricerca

Per condurre lo studio i ricercatori hanno analizzato i dati di 105 giovani adulti, 73 donne e 32 uomini, tra i 33 e i 38 anni di età, senza alcuna diagnosi passata o presente di glaucoma e con una pressione intraoculare inferiore a 21 mm Hg. Ai partecipanti sono stati assegnati in modo casuale o un trattamento giornaliero con omega-3, composto da 1000 milligrammi di EPA, 500 milligrammi di DHA e 900 milligrammi di acido α-linolenico; oppure un placebo (1500 milligrammi al giorno di olio d'oliva). Dopo tre mesi di trattamento è stata misurata nuovamente la pressione intraoculare, mostrando una riduzione relativamente modesta in termini assoluti (~ 8%) in coloro che avevano seguito l'integrazione con gli omega-3, mentre la IOP era leggermente aumentata nel gruppo di controllo. 

Lo studio apre la strada a nuove indagini sul ruolo preventivo degli omega-3 

Secondo gli autori dello studio, la ricerca è al momento la prima a dimostrare una riduzione della pressione intraoculare negli esseri umani, dopo tre mesi di integrazione con EPA e DHA nei giovani adulti normotesi. Questi risultati suggeriscono un'ulteriore indagine clinica sul potenziale terapeutico degli integratori di omega-3, per ridurre la pressione dell'occhio e per prevenire o trattare condizioni patologiche come ad esempio ipertensione oculare e glaucoma. 

Fonte:

Laura Elizabeth Downie, Algis Jonas Vingrys. "Oral Omega-3 Supplementation Lowers Intraocular Pressure in Normotensive Adults". Translational Vision Science & Technology.

Prodotti consigliati

Approfondisci

OMEGOR Vitality 1000 - 90 capsule

€37,90

Omegor Vitality 1000 è un integratore di omega-3 EPA e DHA e vitamina E. Come pochissimi altri prodotti al mondo, Omegor Vitality ottiene su ogni lotto la certificazione 5 stelle IFOS (International Fish Oil Standards), prestigioso riconoscimento che attesta purezza e freschezza degli integratori Omega-3 di olio di pesce.

Quantitá porzione: 1-4
Numero di porzioni: 22-90
Lotto e scadenza: 230607 - Novembre 2026

Approfondisci

OMEGOR Classic

€15,90

Omegor Classic contiene quattro importanti nutrienti: omega-3 (EPA/DHA) e vitamine D, A ed E. Si tratta di olio di fegato di merluzzo purificato e aromatizzato con un piacevole gusto di limone ed erbe naturali. 

Quantità porzione: 5 ml
Numero di porzioni: 50
Lotto e scadenza: B0023876 – Aprile 2026


Approfondisci

OMEGOR Vitality 1000 - 30 capsule

€13,90

Omegor Vitality 1000 è un integratore di omega-3 EPA e DHA e vitamina E. Come pochissimi altri prodotti al mondo, Omegor Vitality ottiene su ogni lotto la certificazione 5 stelle IFOS (International Fish Oil Standards), prestigioso riconoscimento che attesta purezza e freschezza degli integratori Omega-3 di olio di pesce.

 

Quantitá porzione: 1-4
Numero di porzioni: 7-30
Lotto e scadenza: 230607 - Novembre 2026

Approfondisci

OMEGOR Veg

€24,90

Omegor® Veg è un integratore alimentare a base di acidi grassi omega-3 DHA ed EPA di origine algale estratti da microalga Schizochytrium sp. ed arricchito con vitamina E.

Omegor® Veg, come pochi prodotti di origine algale al mondo, ha ottenuto la certificazione IFOS a 5 stelle, il massimo rating ottenibile. Un prestigioso riconoscimento che attesta la concentrazione di principi attivi EPA e DHA, purezza e freschezza degli integratori Omega-3.

Prodotto adatto per vegani e vegetariani certificato dalla Vegan Society.


Quantitá porzione: 1
Numero di porzioni: 60
Lotto e scadenza: 2311078 - Settembre 2026

Approfondisci

OMEGOR Mind - 60 capsule

€28,90

Omegor Mind è un integratore alimentare utile: come tonico per la memoria e le funzioni cognitive, in particolare, per gli adulti sani over 55 e per i bambini con difficoltà di apprendimento.


Quantitá porzione: 2
Numero di porzioni: 30
Lotto e scadenza: 0130027 - Marzo 2026

Approfondisci

VitaDHA 1000 - 60 capsule

€24,90

VitaDHA® 1000 è un integratore alimentare di acido docosaesaenoico (DHA Plus®) derivato da olio di pesce purificato, deodorizzato ed aromatizzato al gradevole gusto di limone. Il DHA Plus® di VitaDHA® è altamente biodisponibile perché in forma di trigliceride facilmente assimilabile dall'organismo.

VitaDHA 1000 è un integratore alimentare indicato sia per ADULTI che per BAMBINI; chiunque necessiti di una integrazione importante con alti dosaggi di omega 3 DHA/EPA.

Quantitá porzione: 1-6
Numero di porzioni: 10-60
Lotto e scadenza: 231509 - Febbraio 2027