**Page description appears here**

SPEDIZIONE GRATUITA con DHL EXPRESS su TUTTI gli ordini

Dal 2005, omega-3 di qualità certificata. Ti puoi fidare!

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Ricevi notizie, consigli e offerte con Omegor Newsletter

sono sicuro

Quando assumere Omega-3: prima o dopo i pasti?

Ci sono 7 commenti

Quando è meglio assumere Omega-3: prima o dopo i pasti?



Gentile signor Ruggero,

Assumere le perle di Omega-3 prima di un pasto principale favorisce il migliore assorbimento e la migliore digeribilità del prodotto.

Le perle di Omega-3 possono essere prese in un’unica soluzione o in momenti diversi della giornata: questo rapporto varia in base alle esigenze personali.

Il periodo d'integrazione minimo consigliato è pari a 2-3 mesi, tempo necessario affinché il trattamento diventi efficace.

L'integrazione può poi essere prolungata senza che si verifichino effetti collaterali.

Cordiali saluti.

Dott.ssa Rosaria Ramondino

Farmacista e Chimico Farmaceutico





7 pensieri su “Quando assumere Omega-3: prima o dopo i pasti?”

  • urbano

    Dott.ssa, faccio una domanda chiedo che da anni prendo omega 3 da 1000 mg ne prendo con un bicchiera di acqua con spremuta di limone la mattina appena alzato e una la sera dopo cena o oltre. posso continuare a prenderla, o ci sono delle complicazioni. Grazie, Urbano Tesei

    Replica
    • Redazione Omegor.com
      Redazione Omegor.com 8 Giugno 2020 alle 19:03

      Gentile Urbano,

      gli acidi grassi omega-3, per la loro natura lipofila (grassa), devono essere assunti prima un pasto principale. Questo perché durante un pasto vengono stimolati gli enzimi pancreatici deputati alla demolizione dei grassi; maggiore attività di questi enzimi, implica migliore assorbimento a livello intestinale e di conseguenza anche una maggiore digeribilità del prodotto.
      A questo proposito sono stati eseguiti diversi studi, in particolare in uno di questi è stato evidenziato come l’assorbimento degli acidi grassi sia fortemente influenzato dalla presenza di “grassi alimentari” ingeriti. Di seguito il link di riferimento: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2847723

      Le perle possono essere assunte in un’unica volta o in momenti diversi della giornata (sempre in prossimità di un pasto principale) a seconda delle sue esigenze.
      Dopo un mese di trattamento dovrebbe iniziare a vedere i benefici fisiologici della sua integrazione con omega-3, in ogni caso perché il trattamento sia efficace, si consiglia una durata di integrazione non inferiore a 2-3 mesi, che può essere prolungata senza che si verifichino effetti collaterali.

      Cordiali saluti,

      Beatrice Iozzino, farmacista

      Replica
  • tony

    Buongiorno, volevo sapere per mia madre, 80 anni a maggio, gli è stato messo uno stent alla coronaria ostruita, inoltre prende farmaci per il cuore e la cardiospirina una compressa a pranzo tutti i giorni, la mia domanda è, può prendere integratori omega-3, una compressa al giorno?? fa bene o male? Grazie

    Replica
    • Redazione Omegor.com
      Redazione Omegor.com 21 Settembre 2020 alle 16:43

      Gentile Tony,

      gli acidi grassi omega-3 EPA e DHA sono importanti per la salute generale, inclusa la salute cardiaca. Secondo l’EFSA (Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare), gli omega-3 EPA e DHA supportano la normale funzione cardiaca con l'assunzione giornaliera di 250 mg.
      Recenti studi suggeriscono di assumere quantità maggiori di EPA+DHA: almeno 1000 mg al giorno per ridurre del 35% l’infarto del miocardio, del 13% l’attacco di cuore e del 9% il rischio di morte per malattia coronarica.

      Per quanto appena detto le consiglio, in accordo con il suo medico curante, 1-2 capsule al giorno di Omegor Vitality 1000, prima di un pasto principale.

      Omegor Vitality 1000 è un integratore di omega-3 EPA e DHA, e vitamina E. Un prodotto formulato con 90% di omega-3 e 80% di EPA e DHA. Ottiene su ogni lotto la certificazione 5 stelle IFOS (International Fish Oil Standards), prestigioso riconoscimento che attesta su ogni lotto commercializzato la concentrazione di principi attivi EPA e DHA, purezza e freschezza degli integratori Omega-3 di olio di pesce. Inoltre gli acidi grassi omega-3 EPA e DHA in rapporto 2:1 sono sotto forma di trigliceridi naturali che consente un assorbimento ottimale a livello delle mucose intestinali riducendo al minimo ogni sentore di pesce. Infatti la forma trigliceride permette una maggiore digeribilità, maggiore biodisponibilità, nessun effetto sgradevole di ritorno.

      Le controindicazioni degli Omega-3 riguardano le persone a rischio di emorragie perché assumono particolari farmaci o sostanze, come gli anticoagulanti e gli antinfiammatori non steroidei (i Fans). Infatti questi acidi grassi polinsaturi possono aumentare il tempo necessario per la coagulazione del sangue.

      Tenga presente inoltre che l’EFSA dice che, un’assunzione supplementare di EPA e DHA fino a 5 g al giorno non aumenta il rischio di episodi emorragici. https://www.efsa.europa.eu/it/press/news/120727

      In questi casi l’eventuale integrazione con acidi grassi omega-3 deve essere intrapresa in accordo con il medico curante.

      Per ulteriori informazioni siamo a disposizione.

      Cordiali saluti,

      Beatrice Iozzino, farmacista

      Replica
  • Carmine

    salve dottoressa, ho 19 anni volevo sapere se posso assumere gli integratori omega3 semplicemente per benessere personale

    Replica
  • loredana

    Buongiorno ho vitiligine e reflusso può essere utile assumere Omega 3?

    Replica
    • Redazione Omegor.com
      Redazione Omegor.com 28 Marzo 2022 alle 12:10

      Gentile Loredana,

      la vitiligine è una malattia dermatologica che coinvolge la pigmentazione cutanea, causata dalla mancanza di melanina. Questa patologia coinvolge circa 100 milioni di persone nel mondo.
      La patogenesi di questa malattia non è ancora del tutto chiara. Si pensa che abbia un’origine genetica oppure su base immunitaria. In molti casi infatti c’è la concomitante presenza di altre patologie autoimmuni come malattie che interessano la tiroide, il diabete mellito, l’alopecia areata ecc.

      Gli integratori di Omega-3 sono considerati alleati del sistema immunitario, in particolare sono associati ad un’azione immuno-modulante, quindi regolano la risposta immunitaria.

      La vitiligine, essendo una patologia della pelle, però può essere inoltre tenuta sotto controllo tramite l’alimentazione. Importante è avere un’alimentazione corretta ed equilibrata. Quando infatti non si segue un’alimentazione sana, fegato, reni ed intestino si affaticano diminuendo la capacità di eliminare le scorie dall’organismo, che si andranno ad accumulare. Questo accumulo di scorie possono provocare o peggiorare situazioni della pelle, tra cui la vitiligine.

      Per quanto riguarda il reflusso gastroesofageo si verifica quanto i succhi gastrici vengono a contatto con la parete dell’esofago, organo tramite il quale gli alimenti dalla bocca arrivano allo stomaco, provocando bruciore dietro lo sterno e rigurgito acido. Questo processo avviene normalmente durante la giornata ma se la frequenza e durata di questi eventi superano una certa soglia allora si verifica una vera e propria patologia.

      Sicuramente in questi casi è consigliabile un’adeguata alimentazione e stile di vita: evitare cibi che possano aumentare l’acidità come i pomodori, il cioccolato, la menta, il caffè e gli agrumi. Inoltre evitare il fumo e dimagrire se si è in sovrappeso. Un consiglio importante e anche quello di non coricarsi dopo i pasti e di mangiare leggero la sera. Evitare l’alcool.

      In entrambi i casi sono importanti gli acidi grassi omega-3 per la loro attività antinfiammatoria e il loro equilibrio con gli acidi grassi omega-6.
      In generale gli Omega-6 sono abbondanti negli alimenti tipici della dieta occidentale moderna. Per questo motivo il rapporto Omega-6:Omega-3 è spesso in disequilibrio e bisogna integrare nella dieta gli omega-3.

      Gli integratori alimentari devono essere considerati come un supporto nutrizionale, con effetti esclusivamente nutritivi e fisiologici, per favorire il regolare svolgimento delle funzioni dell'organismo.

      Gli acidi grassi omega-3 sono quindi utili in caso di vitiligine e di reflusso gastroesofageo per la loro attività anti-infiammatoria, in quanto riducono la produzione di citochine pro-infiammatorie e il loro contributo nella regolazione della risposta immunitaria.

      A disposizione per ulteriori chiarimenti.

      Grazie

      Cordiali saluti,
      il farmacista
      Beatrice Iozzino

      Replica
Lascia un Commento
  •  
 

Omegor Newsletter ti tiene aggiornato delle utime scoperte sui benefici degli omega-3 per la salute, contiene le risposte dei nostri esperti farmacisti alle domande dei lettori e gustose offerte promozionali sui nostri prodotti

Ho preso visione dell’ Informativa Privacy D.Lgs.30.06.2003 n. 196.
Acconsento al trattamento dei miei dati(indirizzo di posta
elettronica) per finalita di marketing.



Chiudi

Abbiamo un Regalo PER TE!

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi uno sconto del 5% nella tua casella email

 valido solo per i nuovi iscritti al sito web